Lavina (Torre di) Canalone Ovest

Lavina (Torre di) Canalone Ovest

Dettagli
Dislivello (m)
1700
Quota partenza (m)
1620
Quota vetta/quota (m)
3308
Esposizione
Ovest
Grado
PD+

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacco Gerard Devies

Note
Il Canalone ovest è l'evidente ed elegante canale che parte dal ghiacciaio di Lavina a quota 2950 m circa (punto più alto del conoide, all'inizio vero e proprio del canale) e termina all'intaglio tra le due punte della Torre di Lavina (3245 m). Il canale ha una pendenza di circa 35-40 gradi, con due tratti un po' più ripidi nella strettoia iniziale e all'uscita. La difficoltà proposta PD/PD+ può variare in base alle condizioni di innevamento.
Avvicinamento
Da Lillaz si segue l'alta via n. 2 fino a S. Giacomo Inferiore (1820 m), dove si prende il bivio per Bardoney; si percorre il sentiero 13G per il colle omonimo fino a quota 2320 m circa, dove si trova il bivio per il Bivacco Gerard Devies, posto a circa 2800 m alla base della cresta ovest della Punta nord della Torre di Lavina.
Descrizione

Dal bivacco si scende una decina di metri e si taglia in direzione sud raggiungendo il bacino glaciale di Lavina. Si sale quindi in direzione dell’evidente canale ovest, aggirando massi montonati e saltini rocciosi derivati dal ritiro del ghiacciaio. Si risale quindi il conoide fino a quota 2950 m circa, dove inizia il canale vero e proprio. Il canale presenta subito una strettoia ed un tratto ripido, poi si allarga un poco e la pendenza si riduce; raggiunta una seconda strettoia a circa 100 m dall’uscita, il canale piega leggermente a sinistra e la pendenza aumenta progressivamente fino all’uscita al colle tra le due punte quotato 3245 m. Dal colle si può raggiungere la cima sud della Torre di Lavina seguendo la normale per la cresta nord e il versante E.
Per la discesa si segue la cresta nord fino alla cima nord della Torre di Lavina, quindi si prosegue per il “plateau” sommitale fino ad una biforcazione della cresta: la nord-est verso il colle delle Acque Rosse, che si raggiunge dal vallone omonimo dal versante valdostano oppure dalla Val Soana, e la cresta ovest che sale dal bivacco Gerard Devies. Seguendo quest’ultima si torna al bivacco.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Prima ascensione del canalone: G. Bobba e A. Pelloux con C. Thérisod e G. Pession, 9 settembre 1901.
Cartografia:
Valle di Cogne - Gran Paradiso, Carta dei sentieri n. 10, 1:25000, L'Escursionista Editore
Bibliografia:
E. Andreis, R. Chabod, M. C. Santi, Guida ai Monti d'Italia - Gran Paradiso, CAI-TCI, 1963
ste810
06/07/2016
5 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1613m 200m

Cogne – Lillaz

Stazione Meteo 2279m 2.7Km

Cogne – Grand-Crot

Webcam 1800m 4.4Km

Cogne – Gimillan

Webcam
Stazione Meteo 1470m 6.1Km

Cogne – Crétaz

Stazione Meteo 1682m 6.1Km

Cogne – Valnontey

Webcam 2850m 8.4Km

Ghiacciaio di Chardoney

Webcam
Link copiato