Orso (Pilastro dell') Camembert

difficoltà: 7a / 6a+ obbl / A1
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 2200
sviluppo arrampicata (m): 280

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 20% di copertura

contributors: pardes_18
ultima revisione: 28/06/17

località partenza: Malga Tuenna (Tuenno , TN )

punti appoggio: Malga Tuenna

accesso:
Dal paese di Tuenno in Val di Non entrare in Val di Tovel. Raggiunto il ristorante Capriolo girare a destra per strada forestale in direzione Malga Tuenna proseguire lungamente su strada bianca dal fondo no troppo sconnesso fino ad un divieto. Poco prima di questo sulla sinistra inizia sentiero che porta fino alla Malga.

Da qui cercare prima e poi seguire il sentiero nr 380 per la Val Gelada. Chiedete alla malga dato che le molte recinzioni per le mucche disorientano. Usciti dal bosco continuare sulla sinistra e seguire il sentiero fra i pascoli. Arrivati sotto alla Val Pestacavre, percorsa da un tubo per l’acqua, di colore blu si è in vista del Pilastro ben riconoscibile dalla foto con delle grosse nicchie in alto a sinistra. Abbandonare il sentiero e salire in direzione della parete per portarsi sulla sinistra di un conoide ghiaioso alla base di una bella placca chiodo rosso alla base (1,45h circa).

note tecniche:
Via d'approccio alla parete. Ben chiodata ma difficile superamento in libera. Le altre vie presenti sono tutte ad alta difficoltà. La parete è bellissima il luogo molto ameno e silenzioso.

descrizione itinerario:
L1 Chiodo rosso segna la partenza c'è la roccia migliore della via, passo delicato per prendere la sosta, IV,VI;

L2 Forte strapiombo ben protetto a spit e grossi chiodi a pressione artigianali rossi, come tutta la via, la libera è ben ostica per la scarsa qualità della roccia, A1;

L3 Lunghezza più consona alla salita in libera anche se la generosa chiodatura aiuta assai, qualche friend alla cintura risolve gli ultimi problemi, VII+/A1;

L4 Lungo camino "classico" asciutto e verticale, sosta in comoda nicchia, V;

L5 Placca difficile molto tecnica e di equilibrio, segue un breve camino. Andare decisamente a destra per toppe erbose cercando la sosta in alto a sinistra, tiro di non facile lettura in alto, VIII/A1;

L6 Ancora erba e gradoni tutto sommato solidi fino alla sosta a sinistra, V;

L7 Ultimo tiro impegnativo sempre in stile ibrido libera/artificiale il muro finale è davvero bello e difficile, VII/A1.

L8 Non percorsa siamo scesi in doppia.