Mezzomonte, Sentiero Geomorfologico

sentiero tipo,n°,segnavia: 22
difficoltà: T   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 655
quota vetta/quota massima (m): 533
dislivello salita totale (m): 137

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Alpe Cimbra
ultima revisione: 23/11/16

località partenza: Mezzomonte (Mezzomonte di Sopra , TN )

punti appoggio: Pizzeria Bar Rosspach

accesso:
Mezzomonte si trova a 6 km da Folgaria e a 6 km da Calliano, lungo la SS350. Parcheggio libero nalla piazza di Mezzomonte o in prossimità del cimitero, al punto di partenza.

note tecniche:
Il ritiro della massa glaciale che in tempi antichissimi copriva la vallata dell'Adige provocò, sugli strati sottostanti, incisioni e depositi morenici. Il Sentiero Geomorfologico di Mezzomonte ci porta a scorgere alcuni di questi segni, in particolare le marmitte glaciali del Cason e il deposito morenico della Noz.

Il percorso prende il via dall'abitato di Mezzomonte, sulla media valle del Rio Cavallo, tocca lo sperone roccioso del Cason sotto il quale si trovano le marmitte glaciali, quindi scende a Mezzomonte di sotto e si inoltra per la strada che conduce al maso di Ondertol. Poco oltre l'abitato si nota, sulla destra, il grande deposito morenico della Noz. L'itinerario prosegue fino al torrente Rio Cavallo presso il quale sono visibili le ampie pareti a franappoggio che riportano le striature lasciate dalla massa glaciale.

descrizione itinerario:
Lasciata l'automobile nella piazza di Mezzomonte, attraversiamo l'abitato e, in prossimità del cimitero, seguiamo le indicazioni del percorso che ci portano, attraversando la zona dei Campi, al rilievo roccioso del Cason, in cima al quale si trova una minuscola casetta, antico ricovero della guardia campestre.

Le marmitte glaciali
Poco sotto il rilievo (indicazioni) si trovano le due marmitte glaciali, una visibile mediante un soppalco. Proseguiamo lungo il percorso scendendo per la sottostante stradale fino a Mezzomonte di sotto (fare attenzione al traffico) e, giunti in prossimità dell'abitato (segnaletica) imbocchiamo la strada comunale che conduce al maso di Ondertol, visibile sull'altro lato della valle.

Il deposito morenico della Noz
Attraversato l'abitato e raggiunta località Ca' Vèce notiamo sulla destra il deposito morenico della Noz. E' possibile raggiungere il dosso morenico: punto panoramico su Mezzomonte di sotto, la bassa valle del Rio Cavallo e sul castello di Beseno. Dal dosso della Noz (vedi resti della stazione di transito della teleferica miltare Calliano - Folgaria, guerra 1914-1918) proseguiamo in direzione del torrente Rio Cavallo.

I liscioni di roccia
In prossimità del torrente ci troviamo di fronte ai 'liscioni di roccia', ampie pareti di roccia, inclinate, a franappoggio. Qui possiamo decidere di prolungare la nostra passeggiata fino al maso di Ondertol da cui si ha uno splendido panorama sulla media valle del Rio Cavallo (Mezzomonte di sopra e di sotto).

Rientro
Tornati al torrente Rio Cavallo, ripercorriamo per un breve tratto la via dell'andata e, seguendo le indicazioni che troveremo alla nostra destra, raggiungiamo in media salita l'antico maso di Molino Nuovo. Giunti in prossimità della fontana (indicazioni) svoltiamo a sinistra e per comoda strada comunale raggiungiamo il minuscolo abitato di Dori e, a poca distanza, la piazza di Mezzomonte.