Ciamarella(Uja di) Via Ferreri Levi

difficoltà: D   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 2297
quota vetta (m): 3676
dislivello complessivo (m): 1350

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: farshy1971
ultima revisione: 10/08/16

località partenza: Forno Alpi Graie (Groscavallo , TO )

punti appoggio: Bivacco Soardi-Fassero

note tecniche:
La via sale la rigola centrale, ormai fattibile solo in condizioni invernali e di buon innevamento. Delle tre vie di salita descritte da Grassi non ne rimane che una fattibile (quella di dx). Le altre due risultano ostruite nella parte inferiore da diverse fasce rocciose...

descrizione itinerario:
Da Forno Alpi Graie seguire una strada che inizia a sinistra della piazzetta in fondo al paese, attraversa la Stura su un ponte e termina allo sbocco del Vallone di Sea. Continuare sulla sponda sinistra orografica del vallone percorrendo una pista per località "Grandi Boschi". Giunti qui il sentiero prosegue sulla destra del senso di marcia. Dopo una salitella percorre ancora il fondovalle sino ad attraversare la Stura di Sea nei pressi del Gias Balma Massiet (1500 metri).
Salendo in mezzo ad una bassa vegetazione si giunge, dopo aver attraversato un'altra volta il torrente, all'Alpe di Sea (1785 metri), posta sotto un enorme masso.
Superate le costruzioni, si aggira un cocuzzolo e con una breve salita si guadagna un vasto pianoro a metà del quale, a destra, vi è il Gias Nuovo (1888 metri).
Senza toccare le baite, portarsi al termine del pianoro dove il vallone fa una stretta gola. Il sentiero la risale molto ripido, poi volge a destra superando a risvolte una dorsale in direzione del Gias Piatou (2189 metri). Ad un bivio situato nei pressi di queste baite, nascoste dietro una costola rocciosa, si piega a sinistra continuando lungo una cresta erbosa che sale parallela al vallone. Ad un bivio successivo, trascurata la traccia di sinistra che scende sul fondo del vallone, proseguire su quella di destra e con alcune serpentine su terreno ripido si giunge al Bivacco Soardi.

Dal bivacco scendere quasi sul fondo del vallone di Sea e seguirlo per nevai e pietraie sino al ghiacciaio che precede il colle di Sea (notare seraccata a sinistra); aggirare la seraccata a destra puntando inizialmente in direzione del colle e mettere così piede sul ghiacciaio Tonini.
Da qui puntare direttamente alla terminale della parete nord. Superata la terminale si sale la via a centro parete 50°-60°.


Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Ciamarella(Uja di) Via Ferreri Levi - (0 km)
Clavarino Luigi (Punta) quota 3070 m Via Didattica 99 - (0.2 km)
Corrà (Punta) Via del Tetto a Sette - (0.3 km)
Levanna Centrale da Forno Alpi Graie per il Rifugio Daviso - (0.3 km)
Piatou (Cima di) traversata Cime di Piatou da Forno Alpi Graie - (0.3 km)
Gura (Colle della) da Forno Alpi Graie, Canale est - (0.3 km)
Bramafam (Tour) - Sperone Est Via Alpo - Migliasso - (0.3 km)
Mezzenile (Uja di/Campanile) Diretta di Lou Couars - (0.3 km)
Gura (Uja della) cresta Est - (0.3 km)
Ciamarella (Uja di) Cresta E da Forno Alpi Graie per il Vallone di Sea - (0.3 km)
Mezzenile (Cresta di) Pilastro Castagneri - Motti-Manera-Pivano-Carena - (0.4 km)
Mulinet (Dome de) Canale Martellot - (0.4 km)
Ciamarella (Uja di ) Parete Nord (dx) - (0.4 km)
Gura (Ouille de la - Uja della) Couloir Est - (0.4 km)
Dent d'Ecot - Cresta SSE - Quota 2860 m Via Marco Fassero - (0.4 km)
Bramafam (Tour) Via Mellano-Brignolo-Risso - (0.4 km)
Levanna Orientale Via Normale da Forno Alpi Graie - (0.4 km)
Martellot e Mulinet (Creste) da Forno Alpi Graie, traversata integrale - (0.4 km)
Girard (Punta) da Forno Alpi Graie per il versante SSE - (0.4 km)
Monfret (Cima di) Parete Nord - Via Borelli/Girardi - (0.4 km)
Corrà (Punta) Via Manera-Giglio - (0.4 km)
Borrelli (Colletto) - Mulinet da Forno Alpi Graie - (0.4 km)
Mezzenile (Cresta di) - Torre Nord Manera-Pessiva - (0.5 km)
Francesetti (Punta) Via Manera Ribetti - (0.5 km)
Rossa di Sea (Punta) I Rossi di Sea - (0.6 km)