Rubbio (Monte) da San Damiano Macra

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 743
quota vetta/quota massima (m): 1542
dislivello salita totale (m): 799

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: VIGLIU
ultima revisione: 14/12/15

località partenza: San Damiano Macra (San Damiano Macra , CN )

bibliografia: Centosentieri - Valle Maira

accesso:
Da Cuneo si sale a Dronero e si prosegue sulla statale della Valle Maira sino a San Damiano Macra dove si parcheggia l'auto sulla piazza .

note tecniche:
Altra bella perla della bassa Valle Maira . Itinerario che , vista la bassa quota e l'esposizione , si presta bene ad una gita tardo autunnale o primaverile . Autentico balcone panoramico sulla bassa Valle Maira , con itinerario comodo prima su sterrata e poi su bel sentiero nella parte finale . Consigliati i bastoncini per quest'ultimo tratto oltre la selletta , da fare con attenzione in discesa per la ripidezza in caso di terreno bagnato o scivoloso .

descrizione itinerario:
Dalla piazza cntrale di San Damiano Macra (m 743) si segue la statale in direzione di Acceglio fino alla grande curva alla periferia dell'abitato . Prima del ponte (di fronte alla panetteria) si imbocca una stradina asfaltata sulla destra che sale alla borgata Rio, posta su un costone a monte della statale . Alla borgata termina l'asfalto e si procede sulla sterrata che si sviluppa in direzione Nord-Ovest fra i prati e gli appezzamenti coltivati alle spalle delle case. Salendo fra i castagni si lascia sulla destra la diramazione per Grangette (m 920) e si raggiunge una casa isolata (m 913). Procedendo sempre verso Nord-Ovest inizia una serie di regolari tornanti nel bosco fra macchie sempre più frequenti di pino silvestre. Successivamente la rotabile, a quota m 1112, raggiunge nuovamente il filo del costone affacciandosi, tra formazioni rocciose, sul versante della comba del Droneretto, con ottima veduta sul Colle del Birrone e sulle borgate Pagliero e Fracchie . Dopo una decina di minuti si stacca sulla destra un sentierino (è il percorso G.T.A. che divalla nel bosco verso Pagliero) mentre la rotabile prosegue dirigendosi sul versante solatio di sinistra ove taglia panoramiche radure . Con un paio di tornanti la rotabile guadagna quota transitando a monte di un gruppo di case (m 1244; ad esse perviene anche la tappa dei Percorsi Occitani Macra-Pagliero) oltre le quali sale ancora, con gli ultimi due tornanti nel bosco, alla radura sovrastante le grange Rubbio (m 1292, ore 1,30 da Rio) ove termina . Dalle grange si sale alla vetta seguendo la mulattiera che si inerpica a monte delle case e con un traversone porta verso ponente elevandosi poi con brevi tornanti sino ad una sella del crinale , dalla quale un sentierino sale ripido ripido verso sinistra tra piccole radure e boschetti raggiungendo il cippo posto sulla vetta (m 1542) .