Corno Piccolo, Seconda Spalla La notte delle streghe

difficoltà: 6a / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
sviluppo arrampicata (m): 245

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Elena83
ultima revisione: 28/08/14

località partenza: Prati di Tivo (Pietracamela , AQ )

bibliografia: Il chiodo fisso, vie di roccia sul Gran Sasso di Piero Ledda, Ed. il Lupo

accesso:
Dalla stazione superiore della funivia (con la funivia stessa oppure a piedi seguendo la Cresta dell'Arapietra), seguendo il sentiero per il rifugio Franchetti, si sale in breve ad una biforcazione. A destra inizia il sentiero Ventricini, che traversa lungamente in piano sotto la parete nord del Corno Piccolo. Lo si percorre fino ad attraversare l’ampia conca sottostante la seconda Spalla, risalendo poi ad una sorta di spartiacque roccioso dove inizia un tratto attrezzato con cavi di acciaio e scalette che si segue fino alla forcella del Belvedere. L’attacco si trova una quarantina di metri oltre la forcella, sotto la verticale di un evidente diedro fessura obliquo a sinistra, che si raggiunge con una prima parte su rocce rotte

Discesa: Per il Canale Bonacossa

note tecniche:
Si consiglia vivamente la consultazione di una guida per le relazioni. Portare una serie di friends e nuts

descrizione itinerario:
TD con passaggi fino al VI+

L1: Salire per muretti di rocce un po’ rotte in direzione del grande diedro fino ad una cengetta
L2. Proseguire per il diedro fin dove si allarga
L3: obliquare a sx in placca poi dritti sotto la pancia rigata di rivoli da cui si traversa a sx raggiungendo un diedro strapiombante
L4: Superare il diedrino con passo atletico e successivamente traversare lungamente a dx per una lista e poi per diedrini e placchette, sino a reperire la sosta su 3 chiodi
L5: aggirare lo spigoletto a sx entrando nell'evidente diedro obliquo a sinistra, seguirlo poi abbandonarlo per seguire la paretina appena a sinistra, riportarsi nel diedro e uscire a dx su rampa
L6: Rimontare la rampa, poi salire il facile diedro raggiungendo la quarta sosta di Aquilotti75 su comodo terrazzo. (la via "La notte delle streghe" termina qui, volendo è anche possibile calarsi)
L7: In comune con Aquilotti 75, superare placchetta, poi scostarsi leggermente dalla linea di Aquilotti75 salendo in obliquo a sx attraverso una bella placca e scavalcando uno speroncino
L8: In comune con Aquilotti 75, fessura fino in cima.