La Pisse (Cascade) Pisse and Love

difficoltà: 6c / 6a+ obbl / A0
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1600
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
altri : 100% di copertura

contributors: berni
ultima revisione: 24/08/14

località partenza: la Grave (La Grave , 05 )

punti appoggio: La Grave; Refuge des Clots

bibliografia: Oisans nouveau, Oisans sauvage - Livre Ouest - Jean-Michel Cambon - 2007

accesso:
Raggiunta La Grave, si continua per il lago per circa 8 Km, arrivati all'altezza di una vecchia e abbandonata costruzione tipo bar (sulla sinistra) si parcheggia (sulla destra). Dal parcheggio parte un sentiero che, in 10/15 minuti raggiunge la base della cascata, già ben visibile dalla strada. (Cit. Podina.

ATTACCO: Oltrepassare verso SX la cascata seguendo il marcato sentiero giunti ad un evidente grottone, continuare ancora a sx per una 50ina di metri. la Via è la 2° linea di fixe, la più a SX.

note tecniche:
Arrampicata estremamente tecnica, anche dove strapiomba, in special modo sui primi tiri dove l'aderenza scarseggia. Dal 3° tiro la roccia diventa via via più abrasiva con maggioranza di appigli verticali. Mai banale.
La chiodatura, abbondante, si allunga leggermente nei tratti oltre la verticale.
Roccia superlativa! ...a tratti sembra di scalare su calcare!
Giunti a S8 abbiamo optato per una variante diretta evitando il tratto di A0, friend medi indispensabli in questo caso.

descrizione itinerario:
I gradi differiscono da quelli della guida di Cambon...

L1: muro nero a tacche e vaghi diedrini...ostici, aderenza 0; 6b

L2: difficile partenza a Dx poi bel muro in diagonale a dx; 6a+

L3: sempre verso Dx, su roccia più aderente e passaggi molto tecnici, arrivati sotto ad un tettino rossastro non farsi tentare a tirar dritti alla sosta poco sopra, è solo per le calate! Continuare in traverso marcato poi diritti per uno strapiombino; 6a/b

L4: tiro spaziale. difficile sezione su muro tecnico e strapiombo ben appigliato e fisico; 6c

L5: diedrino starpiombante e traversone a Sx, andare alla 2^ sosta, la prima e per le calate; 6a+

L6: traversare a sx, poi diedro leggermente strapiombante su buoni appigli; 6b

L7: magnifico muro tecnico e verticale verso SX, non puntare al fixe isolato sulla verticale della sosta! 6b

L8: muro articolato bellissimo; 6a

L9: da qui noi siamo andati diritti puntando ad un fixe con maillon seguito da un friend con moschetone incastrato; lungo diedro marcio con blocchi instabili ed uscita su abbondante muschio, friens medi indispensabili; 6a+. (SCONSIGLIATISSIMO!)
Meglio seguire la linea originale abbassandosi a SX della sosta; 6a e A0 secondo la guida. Segue un tiro di 6a+.

altre annotazioni:
Giunti al plateau sommitale...d'obbligo passare al Refuge des Clots! accoglienza superba e panorama mozzafiato.

Per tornare all'auto seguire il sentiero che scende al lago dopo 5' un piccolo cartello...inchiodato al contrario...indica, verso SX, la "Via ferrata", seguire le indicazioni, passaggi esposti ma con cavo e gradini finiti i quali una buona traccia riporta al parcheggio passando per l'attaco. In Alternativa seguire il sentiero principale, che porta però a circa 1,50Km dall'auto...