La Serra d'Ivrea da Andrate al Lago di Bertignano

L'itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: tratti di sentiero, mulattiere, sterrati
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 829
quota vetta/quota massima (m): 917
dislivello salita totale (m): 130

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: daniele59
ultima revisione: 09/03/14

località partenza: Andrate (Andrate , TO )

cartografia: Carta dei Cinque Laghi d’Ivrea, edizioni MU, foglio n. 1, scala 1:12500; Carta Alta Via dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea; Carta dei sentieri della Provincia di Biella, foglio 3: il Biellese sud-occidentale, scala 1:25000

bibliografia: Matteo Antonicelli e Stefano Biava, Anfiteatro Morenico di Ivrea – Guida all’Alta Via e alla Via Francigena Canavesana, Lineadaria Editore, Biella, 2013; i siti www.amiturismo.it, www.morenictrail.com

accesso:
Andrate è raggiungibile da Ivrea, seguendo i cartelli stradali, attraverso Chiaverano oppure attraverso Borgofranco - Nomaglio. Ampio parcheggio disponibile.

note tecniche:
Dislivello+ ca. 130 m., D- ca. 600 m.
Bella camminata lungo l’ampia e panoramica dorsale della Serra d’Ivrea, collina di origine morenica unica in Europa. Il tracciato è percorribile in tutte le stagioni, compatibilmente con l’innevamento e, considerando la bassa quota, con il caldo dei mesi estivi. Il percorso qui proposto, lungo circa 21 km., coincide con la prima tappa del Morenic Trail (la gara si svolge lungo l’intero anfiteatro morenico e ha termine a Brosso, per un totale di 109 km. e 2300 m. di D+). Notevole la varietà degli ambienti attraversati: boschi di betulle, castagni, farnie, faggi, e poi stagni e laghi, massi erratici, copiose fioriture di eriche e ginestre; in primavera campanellini, primule, violette, erba trinità, scille e crochi punteggiano sentieri e prati…
E’ necessario organizzarsi con due autovetture.

descrizione itinerario:
L’itinerario, ottimamente segnato con paline recanti il logo dell’AMI, segnali direzionali con triangoli bianchi su fondo rosso, targhette indicanti i luoghi significativi, ha inizio ad Andrate (m. 829). Seguendo i cartelli stradali per S. Giacomo (o, meglio, le frecce gialle della gara Ivrea – Mombarone), si giunge alla località Pontije (m. 917), il punto più elevato del percorso. Subito dopo il piccolo piazzale si svolta a destra, per salire immediatamente sulla cresta della morena. Seguendo le numerose e precise indicazioni si raggiungono, in discesa perlopiù costante: Passo di Croce Serra, Torre della Bastia (ottimo punto panoramico), Passo dell’Oca, Cima della Diagonale e Roc Basariund, Tagliafuoco Broglina, Broglina (in realtà è il punto in cui si incrocia la ex SS 338), Magnano (ove merita una visita il ricetto medievale, lasciando per un momento la traccia principale), quindi Doppia Serra, Chiesa di San Grato (monumento nazionale in stato di abbandono), Zimone, Sette Fontane, Lago di Bertignano (m. 387), termine della camminata.