Larsech Weg Anello da Ciampedie

difficoltà: EEA   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1980
quota vetta/quota massima (m): 2891
dislivello salita totale (m): 1600

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: mangiafioca
ultima revisione: 15/09/10

località partenza: Ciampedie - Stazione arrivo Funivia (Vigo di Fassa , TN )

punti appoggio: Rif.Gardeccia - Vajolet - Principe - Antermoia

cartografia: Tabacco - Val di Fassa - 1:25000

note tecniche:
Entusiasmante escursione di notevole sviluppo, 26 km compresa la risalita al rifugio Re Alberto per ammirare le torri del Vajolet e la discesa a Vigo, da effettuare con tempo stabile, nel Gruppo del Catinaccio. Durata complessiva di circa 9 ore escluse le soste.

descrizione itinerario:
Partenza da Vigo di Fassa – in funivia (prima salita ore 8.30 - ultima discesa ore 18.00) si sale al Rifugio Ciampedie (m. 1980) – si prende quindi il sentiero n. 540 e si raggiunge il Rifugio Catinaccio (m. 1946) – per strada sterrata si raggiunge il Rifugio Gardecia e tramite la strada n. 546 si raggiunge il Rif. Vaiolet (m. 2243) - da qui, se si ha tempo (contare almeno 2h in più) si può salire al Rif. Re Alberto, sulla sinistra, per ammirare le Torri del Vaiolet– Ritornati al Rif. Vaiolet si prende il sentiero n. 584 e si arriva (in meno di 1h) al Rifugio Passo Principe. Prendere a destra sempre sul sentiero n. 584 – e salire (in ca. ½ ora) sino al Pas de Antermoia (m. 2770) e da qui in 15 minuti salire prima al colletto tra la Cima de Laussa e la Cima de Larsech e poi, a destra e per cresta, sino alla Cima Larsec (2891 m.). Dalla Cima Larsec ampio panorama sul Catinaccio e Catinaccio d’Antermoia che è di fronte, del Vaiolet, Sasso Piatto, Sasso Lungo, Gruppo Sella, Marmolada, Pale di S.Martino, ecc. – Ritornare quindi, prima al Pas d’ Antermoia poi al lago Antermoia (m. 2498) e quindi sino all’omonimo Rifugio (molto bello – m. 2599). Dal Rifugio prendere a destra il sentiero 583 (Larsec Weg). Superare il Pas de Laussa. Percorrere la Valle Laussa, superare il Passo delle Scalette (attenzione sentiero attrezzato). Sulla nostra destra gli spuntoni aguzzi del Gran Cront. La definizione “sentiero attrezzato delle Scalette” non deve impensierire, visto che le attrezzature si limitano a qualche tratto di cavo d’acciaio installato per dare sicurezza in qualche passaggio un po’ ripido. Le vedute di torri, pilastri, dirupi che incombono ai lati del pendio offrono un panorama stupendo. Dal Passo delle Scalette in 1h30 raggiungiamo il Rif. Gardeccia. Da qui al Rif. Catinaccio e tramite il sentiero 540 al Rif. Ciampedie. Da questo Rifugio, con il sentiero 544, si raggiunge Vigo di Fassa.