Torretta (La) da San Giacomo

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1279
quota vetta/quota massima (m): 2179
dislivello totale (m): 900

copertura rete mobile
wind : 70% di copertura
vodafone : 60% di copertura
tim : 40% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 50% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 20/01/10

località partenza: San Giacomo (Andrate , TO )

cartografia: Carta della Valle Dora Baltea Canavesana n.2 - MUedizioni

descrizione itinerario:
Da San Giacomo si segue la strada che conduce alla vecchia cava,raggiungendo l'alpe Pinalba 1583 m, poi dirigersi a destra e salire gli ampi pendii,che aumentano di pendenza e con un traverso in cresta si raggiunge la vetta.
Altra opportunità e la salita alla Torretta in versione ad anello, molto interessante (se sul versante ovest la neve è in buone condizioni) percorrendo l’anello si ha anche la possibilità di godere della bella prospettiva sull’ingresso della Valle D’Aosta.
Partenza da San Giacomo 1229 m percorrendo la poderale o il sentiero per il Mombarone direzione nord nord est sino a poco prima dell’Alpe Pinalba; a quota 1550 m e appena superato un ponticello sul torrente si devia a sx salendo decisamente e tenendo come riferimento due rocce bianche con una betulla in mezzo (se visibili) che formano una linea immaginaria sino a raggiungere l’evidente dorsale. Si sale a dx per la dorsale percorrendola interamente, con percorso libero, in funzione dello stato dell’innevamento, aggirando alcune roccette sino a raggiungere l’anticima 2170 m; per poi attraverso una piccola depressione raggiungere l’omino posto sulla Torretta 2182 m.
Il rientro avviane percorrendo la facile cresta (normalmente ci sono un po’ di cornici a cui porre attenzione ma facilmente evitabili) si raggiunge la lieve depressione a 2138 m prima di risalire al Cavalpiccolo 2189 m; alla depressione si scende a dx per l’ampio pendio direzione sud sud est per traccia libera superando ampi balzi ottimizzando la discesa e si punta a tenere sulla dx l’alpe Valneira 1761 m e puntando sull’alpe Meia 1655 m dove si incrocia la poderale che collega San Giacomo all’alpe Velneira passando appunto da Meia. Seguendo la poderale si scende sino all’alpe Pinalba 1584 m da dove a piacere o si percorre interamente la poderale fino a San Giacomo (un po’ lunga e noiosa) oppure si usa il sentiero estivo che realizza ampi tagli (siamo sul tratto percorso in salita) sino a raggiungere il parcheggio a San Giacomo chiudendo l’escursione ad anello.