Tofana di Rozes dal Rifugio Dibona

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 2030
quota vetta/quota massima (m): 3225
dislivello salita totale (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: roby4061
ultima revisione: 13/08/09

località partenza: Rifugio Dibona (Cortina d'Ampezzo , BL )

punti appoggio: Rifugio Dibona - Rifugio Giussani

note tecniche:
la via normale non presenta difficoltà alpinistica ma si svolge su terreno tipico dolomitico, ghiaioni spesso abbastanza mobili, detriti, cenge, roccette sporche di detrito, su pendenze talvolta sostenute. in particolare nell'ultimo tratto, sul versante ovest, è bene procedere con molta attenzione nonostante la traccia ben marcata. data l'esposizione è facile trovare nevai residui specie ad inizio stagione, per attraversare i quali può essere indispensabile l'uso dei ramponi. con verglas o neve l'ascensione può risultare assai delicata.

descrizione itinerario:
Dal Rifugio Dibona si segue la strada militare che comodamente porta al rifugio Giussani 2580 m (1.30/2 ore). Dal rifugio si sale in direzione della punta Marietta, seguendo il sentiero ben tracciato che porta alle tre dita ed alla ferrata lipella. a circa 2630 m ad un bivio seguire i bolli blu, che contraddistinguono la via normale della tofana di rozes. seguirli fedelmente, anche se è pieno di tracce secondarie ed ometti, ma in genere anche sbagliando via si ritrova quella "ufficiale". per detriti e nevai si giunge alla cresta dove arriva la ferrata lipella, a circa 3027 m. da qui seguendo sempre una traccia molto ben marcata (possibili nevai residui) che risalendo prima la cresta poi il ripidissimo versante detritico porta in vetta (2/2.30 ore dal giussani).

discesa per la via di salita (facendo attenzione a non smuovere troppe pietre)