Queyrellin - 1ere Tour Nulle part ailleurs

difficoltà: 6b+ / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 2450
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 600

copertura rete mobile
wind : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: raffalei
ultima revisione: 30/06/09

località partenza: Foncouverte (Névache , 05 )

punti appoggio: Refuge du Chardonnet (2220 m) tel 0492213180

bibliografia: Jean Michel Cambon - Oisan Nouveau Oisans sauvage, Livre est

accesso:
Posteggiare nei pressi del campeggio di Fontcouverte dove inizia il sentiero che vi porta al rifugio Chardonnet (45 minuti). Dal rifugio proseguire sulla piana e girare a destra al bivio seguendo le indicazioni che vi portano al Col du Chardonnet.
Dopo circa 20 minuti scollinate e attraversate una piana acquitrinosa puntando alle tracce di sentiero presenti dalla parte opposta (sotto la pietraia).
Da qui proseguite per tracce di sentiero e salire per il ghiaione verso la prima torre. In prossimità del punto più basso si trovano le vie.
Totale avvicinamento dalla macchina circa un ora, un ora e mezza.

note tecniche:
Via non lunga (150 m) ma molto varia (diedri, placche, spigoli) e su roccia eccezionale (tranne il passo di 6b+, su un tratto di roccia gialla fratturata, breve e azzerabile), con gli ultimi tre tiri decisamente esposti.
L'arrampicata è continua a mai banale. L'ambiente poi meriterebbe da solo la gita!

descrizione itinerario:
L1: placca ascendente verso sin. poi diedro con passetto in uscita - 30 m 5c;
L2: dalla sosta si sale qualche metro per risalto facile ma detritico, subito passo singolo di 6b+ (facilmente azzerabile), quindi fessura (6a) verso sin poi in placca (5c) fino in sosta - 30 m;
L3: spigolo e diedrino delicati, poi traverso a destra, quindi in verticale a filo di spigolo - 30 m 6a;
L4: in verticale, strapiombetto, poi placca e spigolo - 30 m 6a
L5: sul filo dello spigolo fino all'ultimo spit, poi traverso a destra e sosta - 30 m 5c/6a

Discesa: dall'ultima sosta tre doppie fuori via (a destra della linea di salita) di 50, 40 e 40 metri (attenzione agli incastri soprattutto la prima, eventualmente frazionare sulle molteplici soste presenti)