Muzzerone - Parete Striata Kimera

L'itinerario

difficoltà: 6b+ / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 80
sviluppo arrampicata (m): 220

copertura rete mobile
wind : 0% di copertura
vodafone : 50% di copertura
tim : 50% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: puzzole
ultima revisione: 18/08/10

località partenza: Forte del Muzzerone (Portovenere , SP )

punti appoggio: Rifugio - presso la palestra del Muzzerone

note tecniche:
Accesso: dal parcheggio del Forte, per traccia di sentiero, si scende verso Portovenere fino ad una vecchia cabina elettrica. Subito dopo (circa 30m), una traccia poco visibile, direzione mare, conduce sul tetto di un vecchio rifugio per cavatori. Da qui, prima una scaletta, poi alcune corde fisse (vecchi cavi) portano ad un ampio balcone (cima del Pilastro della Discordia): da qui si gode una vista stupenda sull'intera Parete Striata e il litorale. Ancore per cavi, si raggiunge la base della parete striata, che si percorre interamente portandosi sull'estremità sinistra (faccia alla parete).
Si può leggere il nome della via alla sua base (15').
Discesa: per sentierino, in salita, ci si ritrova in breve al parcheggio del Forte (5').
E' possibile calarsi in doppia dalla via, da qualsiasi sosta.
Materiale: è consigliabile adoperare due mezze corde da 60m (14 rinvii). La via è ben protetta.
N.B. Poichè è stata appena chiodata, la via può risultare ancora un pò sporca, occoreranno quindi diverse ripetizioni e un pò di pioggia affinchè possa essere perfettamente pulita.

descrizione itinerario:
N.B. Tra parentesi ho inserito le difficoltà secondo la mia valutazione. Quelle indicate rispettano la valutazione sapiente di Roberto Vigiani, a parer mio un pò stretta!!!.
L1: 5c (6a) - placca tecnica, da ricercare (45m).
L2: 6a (6a+) - muro iniziale difficile, di dita, poi placca tecnica e difficile ribaltamento a sx su breve tettino/spigolo (40m).
L3: 6a - diedro tecnico aggettante, poi placca tecnica delicata verso la sosta (35m).
L4: 6b+ - difficile partenza su svasi, poi breve strapiombo con passo di blocco, diedro svasato tecnico, poi strapiombino ben ammanigliato (40m, sosta di "Marinai Spit e Guai").
L5: 3a - per corda fissa si attraversa una breve fascia terrosa, poi facilmente a sx (20m).
L6: 6a - brevi risalti, poi verso dx e ancora brevi risalti tecnici, uscita su strapiombino ben ammanigliato (40m).