Cordella (Testa) da Cerisey

difficoltà: MC+ / OC+ / S4   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1347
quota vetta/quota massima (m): 2663
dislivello salita totale (m): 1405
lunghezza (km): 19
disl. da portare (m): 460

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Rocciaclimb
ultima revisione: 14/10/18

località partenza: Cerisey (Saint-Rhemy-En-Bosses , AO )

descrizione itinerario:
Dal parcheggio del bar della pista da fondo scendere di alcune centinaia di metri fino al camping Pineta dove occorre svoltare a destra lungo una ripida strada asfaltata che in breve diventa poderale.
Seguire la strada che presenta fin da subito pendenze elevate e molto costanti fino praticamente alla Tza di Flassin m.2272; appena prima dell'alpeggio si prende il sentiero che sale sul pendio e giunti in prossimità del torrente non lo si deve guadare ma si deve proseguire di fianco lungo il sentiero 7b. Ora si segue il sentiero facendo molta attenzione ai segni gialli in quanto dopo aver passato dei laghetti (inizio del portage), la traccia si fa più vaga fino a scomparire sul ripido pendio sotto la cima che si raggiunge su facile dorsale dopo essere usciti in cresta.
DISCESA:
Dalla cima si percorre tutta la dorsale (S2 max), in quanto il percorso fatto salendo risulta essere quasi tutto NC, fino ad intercettare una valletta sulla sx che ci permette di scendere con percorso molto freeride fino ai laghetti toccati poco prima durante la salita (S2-S4 a seconda di dove si passa).
Percorrendo a ritroso il bel sentiero si torna alla Tza di Flassin dove si prende un fantastico single-track mai difficile a mezzacosta che ci porta in vetta alla Tête du Bois de Quart m.2256.
A questo punto inizia la parte più dura della giornata ovvero la discesa lungo il sentiero che scende a Cerisey.
Dalla vetta si percorre brevemente un sentiero parallelo a quello di accesso per poi svoltare subito a sinistra entrando nel bosco.
Inizia una serie infinita di tornanti stretti (nose-press obbligatorio) su terreno molto ripido e con tante radici fino ad arrivare all'A.Citrin Desot dove conviene scendere sulla poderale che, se seguita a destra, ci riporterà alle auto.