Maurin (Parete del) Zara

difficoltà: 6c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 2540
sviluppo arrampicata (m): 220
dislivello avvicinamento (m): 540

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: ansjolly Liviell
ultima revisione: 26/07/15

località partenza: Grange Collet (Acceglio , CN )

bibliografia: Alpidoc 02-2015

accesso:
Da Chiappera alle grange del Colletto dove si lascia l'auto. Si prosegue la sterrata che sale alle grange Seimandi in direzione colle del Maurin (T13). Poco prima delle grange si piega a sinistra in direzione N-W sul sentiero che porta al colle. Lo si segue fino a quota 2434 dove su ampio pianoro, un pò nascosto, si trova il lac della sagna. la parete è visibile in direzione W-NW. di qui per prati e pietraia si raggiunge la base. (1.15-30 h)

note tecniche:
Via atttrezzata a spit + qualche chiodo e clessidra. Necessaria serie di friend piccoli e medi fino al 2 BD + nuts, eventualmente martello per verificare i chiodi in posto.

descrizione itinerario:
Dal punto più basso della parete portarsi a destra per una ventina di metri. La via attacca a sinistra di un canale colatoio su un muro di roccia lavorata. Spit visibile e targhetta con nome alla base.
L1: Salire il vago sperone, traversare a metà verso dx su erba e imboccare un bel muro a tacche. Uscire in sosta a dx sotto un tetto. 6a - 35 m.
L2: Salire a sx evitando il tetto (cordone) e proseguire con andamento verso dx su bei muri con alcuni passi impegnativi fino in sosta sulla dx su gradino. 6c - alcuni passi, grado morbido - 40 m.
L3: Muro appoggiato facile, poi bombè piu impegnativo. Si esce su un ripiano dove è presente una sosta. Non fermarsi ma proseguire su facile muro abbattuto in diagonale a dx fino alla sosta successiva. 6b un passo, grado morbido - 30 m.
L4: Diritti in direzione di un grande strapiombo, imboccare uno spigolo a dx degli strapiombi e poi verso sx superare un muro aereo e impegnativo (cordone) uscendo su belle placche più facili fino in sosta. 6b, alcuni passi - 40 mt.
L5: Belle placche da seguire con andamento verso dx fino in sosta. 5c - 40 mt.
L6: Si continua su placche verso dx superando una fascia strapiombante nel punto più debole. Ancora verso dx fino in sosta. 4a - 45 m.

Qui finisce la via Zara e la sosta è in comune con la via Aubry. Volendo si arriva in cima con l'ultimo tiro di quest'ultima.
DISCESA: in doppia sulla via, oppure a sinistra su prato inclinato e roccette in direzione SE. Valida alternativa: da S6 si scende con 4 doppie filanti e verticali sulla via Jolie Jolie.

altre annotazioni:
Aperta da I.Barbarito e A.Meinero 12-18 ottobre 2014.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale