Pietralunga (Monte) da Acquasanta

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 163
quota vetta/quota massima (m): 703
dislivello salita totale (m): 540

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: titty79 LuCiastrek
ultima revisione: 19/09/18

località partenza: Acquasanta (Mele , GE )

cartografia: carta dei sentieri centro-ponente

accesso:
Uscita al casello autostrada di Prà, al semaforo girare a dx, superato il successivo semaforo girare sempre a dx per Ovada, dopo circa due chilometri si trovano le indicazioni per Acquasanta si percorre una strada stretta fino al Santuario (posteggio), si prosegue oltre per la stazione ferroviaria distante circa un chilometro(posteggio); con l'auto al bivio prima della stazione si può proseguire salendo una strada asfaltata che dopo 800 metri giunge al bivio della Colla di Prà(posteggio).

note tecniche:
La Punta Pietralunga 664 metri è posta circa 40 metri di dislivello e cinque minuti di percorso sotto la Cappella della Baiarda 703 metri in un punto che è molto panoramico sul ponente genovese, qui descrivo due brevi vie per raggiungerla. Se si vuole aggiungere del dislivello si può partire dal Santuario o dalla stazione ferroviaria, tenendo in considerazione che si passa sempre dalla Colla di Prà e che per arrivarci si percorre una strada asfaltata. Salendo a piedi dal Santuario vicino a una fontana sale una scorciatoia che seguendola porta alla stazione ferroviaria, poi seguendo la strada asfaltata si attraversa un ponte e si gira a sx dopo un poco si raggiunge un bivio si prosegue dritti, (il segnavia linea punto rosso è la diretta per punta Martin) e in breve si arriva alla Colla.

descrizione itinerario:
Dalla Colla si può notare una palina con più cartelli indicativi pochi metri dopo a sx altra palina con indicazioni del C.A.I-U.L.E seguire la mulattiera che prosegue in falsopiano,(dopo i primi passi si può già vedere dritti in alto la punta Pietralunga), si raggiunge una piccola costruzione, una volta superata a dx sale il sentiero che bisogna seguire e che subito dopo biforca da questa posizione si offrono due opzioni: la prima opzione si gira a sx si percorre una via EE più diretta e ripida, si continua superando il rio Condotti poi si arriva alla Colla dei Termi dove una palina segnala di salire a dx, il sentiero inerpica il versante sud in mezzo alla macchia mediterranea fino a giungere sotto la Punta Pietralunga, si sale ancora un tratto poi a naso si devia a sx salendo delle roccette fino alla Madonnina; tornati indietro sul sentiero si prosegue fino a giungere alla Cappella della Baiarda. Seconda opzione si prosegue a dx segnavia B/R Frassati poco sopra si giunge in località Moccio, si prosegue a sx su pendenze moderate e seguendo la segnaletica si arriva alla Cappella della Baiarda, per raggiungere la Punta seguire la segnaletica verticale, bisogna scendere di circa 40 metri. Per il ritorno si può scendere da più punti, invito a guardare la cartina del CAI/ULE comunque basta andare alla Colla Baiarda e seguire la segnaletica quadrato rosso vuoto, poi arrivati alla località Moccio scendere sul sentiero a dx che riporta sul percorso del mattino; dal Moccio se si prosegue dritti si arriva sempre alla Colla di Prà.

altre annotazioni:
Gita di mezza giornata in un ambiente selvaggio dell'entroterra ligure, molto panoramica e consigliabile, sola o in abbinata alla punta Martin da altra via della diretta, basta proseguire oltre la Cappella della Baiarda arrivando alla Colla Baiarda dove un cartello segnala di salire dritti per il monte Fontanabuona(segnavia 3 pallini rossi) poi dopo si giunge sotto il monte, con caratteristica costruzione circolare in pietra e area con panche e tavoli vicino ad una fonte, continuando più avanti si prosegue su strada sterrata(segnaletica punto rosso e rombo vuoto rosso) superato il primo tornante poco dopo si gira a sx e in 20 minuti circa si giunge sulla punta Martin, che è sempre a vista partendo dalla Cappella.