Corbu (Punta u) Le dos de l'éléphant

difficoltà: 6b+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud
sviluppo arrampicata (m): 280
dislivello avvicinamento (m): 300

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: paopastor Baley93
ultima revisione: 17/05/19

località partenza: Ponte sul Torrente Polischellu (Quenza , 2A )

punti appoggio: Solenzara - Col della Bavella

accesso:
avvicinamento tratto da relazioni di maurizio oviglia ( consigliato ,veloce!)
proveniendo dal col di larona, superare le teghie lisce, il caratteristico albero incastrato tra due massi,oltre il ponte sul pulischellu, e parcheggiare nell'ampio piazzale sulla sx.
sul lato destro del piazzale, verso la fine ( direzione col di bavella ) imboccare un sentiero (ometto evidente) che dapprima in piano, poi in leggera salita tra arbusti, conduce sempre più verso il fiume, si incontrano due deviazioni a dx, che scendono , sono da evitare! proseguire tenendosi in alto, e dopo due tratti con corde fisse, una traccia scende ripida , ma agevole verso il letto del fiume. attraversarlo, poi seguire sulla dx,un ometto che conduce su una cengia da percorrere verso dx, poi verso sinistra, fino alla base di una paretina , superarla (II grado , fittoni per eventuale doppia in discesa se è bagnato) poi verso sx, infine seguire gli evidentissimi e numerosi ometti , fino alla base della parete, visibile, la via parte in comune con jeef, poi va verso sx , primo spit non in comune.

note tecniche:
Grandiosa struttura e meravigliosa via prevalentemente di placca.
la chiodatura è costituita da spit recenti, ma la distanza fra loro rimane importante.
La presenza di passi di 6a (di placca) posti a 5/6 metri dall'ultima protezione fa definire la salita come "ingaggiosa".

materiale: corde da 60 metri, rinvii sufficienti (13 circa)

descrizione itinerario:
6a bellissima placca , un passo chiodato lungo, sosta su comodo terrazzo
6a corta lunghezza verso sx , più fisica
6b+ prima lame magnifiche, poi traverso difficile
5c diedro
5c verso dx ,poi verso sx, chiodatura ariosa
6a magnifico, spalmo puro
6a traverso , poi ancora spalmo
5c come sopra , più facile
5c come sopra

qui si giunge a bel terrazzo (volendo si prosegue con altre lunghezze fino in cima, 5c, 6b , 6c , portare friend)

DISCESA : in doppia sulla via, tutte le soste di calata sono con catena e anello, non ci si può sbagliare. (in queste, salendo si incontra dunque doppia sosta, utilissima in caso di affollamento , probabile) la penultima doppia , presso S3 , si fa fuori via, fino a albero con cordone e maglia rapida, da qui a terra

altre annotazioni:
riattrezzata nel 2001
aperta 1989