Zucco di Pesciola via giovani marmotte

Zucco di Pesciola via giovani marmotte

Dettagli
Altitudine (m)
1900
Dislivello avvicinamento (m)
300
Sviluppo arrampicata (m)
120
Esposizione
Nord
Grado massimo
5a
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio
rif. Lecco

Note
bella via su ottima roccia, attrezzata a fix, integrabili, che risale la seconda torre della cresta Ongania e poi per questa in vetta.
Descrizione

Dai Piani di Bobbio per le stradine di servizio delle piste ci si porta al rifugio Lecco e al vallone dei Camosci. lo si attraversa e ci si porta alla base della parete dello Zucco di Pesciola.
Attacco una cinquantina di metri a destra della via dei Bergamaschi e della Bramani-Fasana, appena a destra del colatoio tra seconda e terza torre.
1° tiro: per saltini lungo uno speroncino (dal III al IV+)
2° tiro: su per placchette fino ad una sosta sotto un tetto a destra del colatoio (IV, IV+)
3° tiro: ci aggira a destra il tetto e si sale per la faccia sinistra del diedro, fino a uscire su una cengia erbosa (V+, poi IV)
4° tiro: si sale per un profondo camino verticale, quindi per uno spigolo e salti alla sommità della torre (V-, poi III)

Dalla vetta della torre conviene scendere a sinistra alla forcella tra la seconda e la terza, e poi proseguire lungo la cresta Ongania (con diverse varianti possibili) fino alla vetta.
Discesa per il canalone Madonna al vallone dei Camosci.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
il-bruno
07.08.2018
2 anni fa
6 anni fa
11 anni fa

Condizioni

Link copiato