Zucco di Pesciola – Torre dei Poeti Via Silvy

Zucco di Pesciola – Torre dei Poeti Via Silvy

Dettagli
Sviluppo arrampicata (m)
130
Esposizione
Sud
Grado massimo
6b
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Lecco

Avvicinamento
La via si sviluppa sulla Torre dei Poeti e per raggiungere il suo attacco bisogna obbligatoriamente percorrere prima la via "La Bella Addormentata" sulla Torre della Luna. Dalla sosta finale di quest'ultima bisogna scendere qualche metro e risalire la cengia erbosa del versante opposto fino alla base del verticale pilastro della torre. La via attacca alla base di un diedrino con qualche gradino erboso (nei pressi c'è una "S" bianca poco visibile ed un fix con cordone rosso a una decina di metri da terra).
Note
Soste attrezzate a fix da collegare. Chiodatura essenziale (fix e chiodi) assolutamente da integrare con nut e friend (BD fino al nr. 1 vanno benissimo). Due corde da 60 mt.
Descrizione

L1, 5c 40m
Diedro per facili gradoni, poi muretto compatto e verticale (2 fix). Infine traverso verso destra, ancora qualche metro verticale, cengia erbosa e sosta.

L2, 6a+ 30m
Muretto verticale sopra la sosta (fix), strapiombino, poi spigoletto ed un ultimo tratto verticale (chiodo). Si sosta alla base di uno strapiombo con fessura.

L3, 6b 25m
Si affronta direttamente lo strapiombo fessurato (qualche fix), poi tratto verticale e sosta.

L4, 5a 25m
Spostarsi a destra e risalire la placconata (vecchio chiodo con cordone) oltra la quale si sosta.

L5, 5a 10m
Bel muretto a buchi. Sosta da attrezzare.

DISCESA
Dalla vetta della torre superare la larga spaccatura e risalire qualche metro fino alla vetta dello Zucco di Pesciola. Da qui si scende alla valle dei Camosci lungo il sentiero del canale della Madonnina.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
P. Buzzoni, G. Nicoli "El Grimett", G. Tantardini - agosto 2008
ziocharli
06.07.2013
7 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Panoramica 1657m 5.3Km

Monte Due Mani

Link copiato