Varenna (Val) Prîe da Formîgoa

Varenna (Val) Prîe da Formîgoa

Dettagli
Quota vetta/quota (m)
8
Altitudine (m)
330
Lunghezza min (m)
8
Lunghezza max (m)
20
Esposizione
Sud-Est
Grado minimo
dal 5
Grado massimo
al 7a

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Usciti al casello di Genova Pegli, proseguire in direzione Voltri. Passato il distributore dell'Agip ed il ponte sul Varenna, svoltare a dx a 100 mt, dopo i portici. Proseguire verso Nord in direzione della Val Varenna/San Carlo di Cese. Attraversate le località di Tre Ponti, Granara, Chiesino ed oltrepassato il ponte di Carpenara, si svolta a sinistra verso le Cave Marchisio (cartello). Superato un primo cancello, si prosegue fino a trovare una strada sterrata che scende sulla sinistra. Appena sopra il bivio, sempre sull'asfaltata, un piccolo slargo sulla sinistra permette di posteggiare (2 auto). Di fronte allo slargo, seguendo i bolli rossi e prestando attenzione ad un paio di svolte repentine prima a sinistra e successivamente a destra, in 10 minuti si giunge alla base dei piccoli torrioncini di metabasalto.
Note
Chiodatura a tasselli Raumer 10x86 Inox AISI 316 L - Res. E.: 35 kN. Res. T.: 30 kN e relative piastrine. I gruppi sosta sono tutte su 2 piastrine + catena e 2 anelli inox.
La chiodatura è tendenzialmente ravvicinata, in ottica sportiva. Leggermente più lunghi sui passaggi sotto il 5b, generalmente azzerabili sopra il 6b.
Si raccomanda l'uso del casco, che non è consigliato ma OBBLIGATORIO, anche vista la recente apertura degli itinerari.
Premesso ciò, si ricorda inoltre quanto segue:
- L' arrampicata è uno sport potenzialmente pericoloso, chi lo pratica lo fa a suo rischio e pericolo.
- Ogni utilizzatore della zona interessata si accolla ogni responsabilità per il proprio comportamento. Chi non ha i requisiti tecnici e/o esperienza necessaria a praticare l’arrampicata sportiva dovrà categoricamente astenersi da qualsiasi manovra di salita o sicurezza ad altri e dovrà rivolgersi a un professionista abilitato (guida alpina/istruttore di arrampicata) per ricevere idonee istruzioni.
- Tutti gli utilizzatori sono tenuti a comunicare tempestivamente, anomalie e difformità della parete di arrampicata, anche qualora le stesse siano solo apparenti, in particolare per quanto riguarda le protezioni fisse, gli appigli, gli appoggi.
Descrizione

Sul primo masso che si incontra sul sentiero:
1 – Lemmings, 5b (sosta didattica alla base)

Sul torrione di sinistra, nascosti nella parte alta:
2 – Belzebù (progetto)
3 – Dolmen, 6a

A seguire, in senso antiorario:
4 – Dune 6c
5 – Safarà 6a+
6 – Psilocybe 6a
7 – Aimer Sans Amour 5c (allungare quarta e quinta protezione per evitare attriti)
8 – Delirium Tremens (progetto)
9 – La Fatina di Solomenskiy 6b+
10 – Punta del Corno (progetto)
11 – Formîgoa, 6c+
12 – Orient Express, 6a+
13 – Bonsai, 5b

Gradi da confermare

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Chiodata da Enrico Ferraro tra l'inverno del 2017 e la primavera del 2018 grazie al contributo di ASD Urbe ed alcuni amici dell'associazione.
Si ringraziano per l'autorizzazione concessa i proprietari del terreno. Quest'ultimo dev'essere mantenuto pulito ed in ordine, avendo il massimo rispetto dell'ambiente circostante e ricordandoci che ci troviamo in un contesto privato.
Si ringraziano Andrea Dodaro, Matteo Ferraro e Simone Rodano per le offerte, Andrea Dodaro e Graziano Nirta per la pulizia del sentiero, Fabio Botta, Andrea Dodaro, Nicholas Bongiorni, Riccardo Vallarino e Filippo Puppo per la pulizia della base della falesia, Bottino Floricoltura per il materiale da giardinaggio fornito, infine tutti gli amici per le sicure.
enri78
29.03.2019
2 anni fa

Condizioni

Link copiato