Vallaccia – Piramide Armani Via dello spigolo

Vallaccia – Piramide Armani Via dello spigolo

Dettagli
Altitudine (m)
2100
Sviluppo arrampicata (m)
450
Esposizione
Nord
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio
bivacco seni

Avvicinamento
Da Pozza di Fassa salire verso il bivacco Zeni (1 h circa).. Da qui portarsi sotto la Piramide Armani, sulla verticale della strisciata nera proveniente dal colatoio sovrastante. Si attacca presso due nicchie ovali. 15 minuti dal bivacco
Note
Bella salita, forse la più adatta per avvicinarsi al magico mondo dela Vallaccia. Dopo una parte ripida iniziale ed un colatoio, più inclinato, nella parte centrale, la via segue fedelmente lo spigolo arrotondato della Piramide, con arrampicata tecnica e mai di forza. La roccia è molto buona sino all’ inizio del suddetto spigolo, per diventare più delicata in alto, dove occorre prestare attenzione ad alcune zone a scagliette, piuttosto delicate. I chiodi occorrenti sono in posto, senza però abbondare. Le soste invece sono tutte presenti. Ambiente incantevole!
Descrizione

La Piramide Armani è, fra le strutture minori della Vallacela, quella senz’altro più visibile e, soprattutto, più caratteristica proprio per la sua forma regolare.
La via di Maffei e Stenghel segue prima il colatoio che scende dall’intersezione della Piramide con la parete e poi lo spigolo arrotondato della Piramide (spigolo nord-ovest).
Nella prima parte, cioè fino allo spigolo l’itinerario sembra coincidere con la via aperta da A. Gross e B. Fanton nell’estate 1963.
È la via più facile fra tutte quelle tracciate sulla Piramide.
Per una ripetizione calcolare circa 5 ore.

ATTACCO
Raggiungerlo in pochi minuti e con percorso evidente dal bivacco Zeni, ed è situato leggermente a sinistra delle due grosse nicchie di forma ovale sotto la verticale dell’innesto dello spigolo della Piramide con la parete del monte.
(15 minuti dal bivacco Zeni)

DISCESA
Si effettua in direzione Est Sud-Est puntando al canalone che scende dalla Forcella Vallaccia.
Dopo una cresta attraversare dei pendii erbosi, canali friabili e terrosi (qualche volta in risalita) fino ad un lungo e pericoloso canale di roccia che porta direttamente alle ghiaie del sottostante canale proveniente dalla Forcella Vallaccia.
(1 ora circa).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Primi salitori: G. Maffei e G. Stenghel, giugno 1976. Bella via alpinistica firmata Maffei (come la maggior parte in Vallaccia) che nel '76 insieme a Stenghel ha salito questo estetico spigolo dirimpetto al bivacco posto in un ambiente severo e fuori dalle solite rotte alpinistiche fassane.
Bibliografia:
http://www.ramellasergio.it/Testo/VIE_FUTURE/SASSO_delle_UNDICI/relazioni_piramide_armani.html http://www.oltrelavetta.com/alpi-e-prealpi-oreintali/marmolada/199-2/maffei-stenghel-piramide-armani/
fedevg
30.06.2007
13 anni fa

Condizioni

Link copiato