Trausella anello sui luoghi della Resistenza

Trausella anello sui luoghi della Resistenza

Dettagli
Dislivello (m)
160
Quota partenza (m)
654
Quota vetta/quota (m)
817
Esposizione
Varie
Grado
T

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Itinerario ad anello predisposto per commemorare il 25 aprile, Anniversario della Resistenza e della guerra di Liberazione, in Valchiusella, uno dei luoghi più significativi della lotta partigiana nel Canavese, teatro di feroci rappresaglie da parte dei soldati tedeschi. Il percorso si svolge su strade asfaltate.
Avvicinamento
Dal casello autostradale di Ivrea seguire le indicazioni per la Valchiusella. Prima di entrare in Vico Canavese, voltare a sinistra e seguire la strada che oltrepassa il torrente Chiusella, fino a giungere a Trausella, punto di partenza dell'itinerario.
Descrizione

Dalla piazza di Trausella portarsi verso il ponte sul torrente Chiusella: nel prato che lo precede, a sinistra, si trova un cippo che riporta i nomi di tre partigiani qui caduti in combattimento.
Oltrepassato il ponte, dopo circa 400 metri, voltare a sinistra e seguire la strada che, salendo decisa e oltrepassando la strada provinciale, conduce a Vico Canavese: sulla facciata del municipio (incendiato per rappresaglia nell’ottobre del 1944) si ricordano due martiri della libertà e i “Valbrossesi” protagonisti dei moti rivoluzionari del 1821; sul muro del cimitero è posta una lapide con i nomi di 9 persone, fucilate il 14 ottobre 1944.
Tornare sulla piazza del paese e voltare a destra: una gradevole passeggiata conduce a Drusacco. Circa 400 m. oltre il paese, sulla destra, si incontra un cippo che ricorda un partigiano qui caduto durante uno scontro a fuoco.
Proseguire lungo la provinciale fino a Traversella, dove ci accoglie, sul muro di una casa, una scritta in tedesco: “Achtung! Bandengefahr!”. Sulla destra della chiesa parrocchiale sono collocati un pannello esplicativo con notizie storiche, una lapide con i nomi di 16 caduti per la libertà, torturati e fucilati nella piazza, una poesia di Nino Costa, incisa su marmo, e una scultura di Piero Perin.
Attraversato il paese, nel quale tra il 14 e il 15 ottobre 1944 sono state incendiate 54 case, voltare a sinistra per portarsi a Inverso.
Dalla borgata, costeggiando il torrente, si torna a Trausella, completando l’anello.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta della Valchiusella, ed. MU foglio 3
Bibliografia:
www.valchiusella.org/storia/la-resistenza-in-valchiusella/

Nelle vicinanze Mappa

5 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1100m 6.6Km

Cappia

Webcam
Webcam 330m 7.6Km

Parella

Webcam
Webcam 330m 8Km

Parella

Webcam
Webcam 269m 8.9Km

Tavagnasco – paese

Webcam
Webcam 268m 9.9Km

Settimo Vittone

Webcam
Link copiato