Soma (Clot della)da Pattemouche

Soma (Clot della)da Pattemouche

Dettagli
Dislivello (m)
819
Quota partenza (m)
1600
Quota vetta/quota (m)
2417
Esposizione
Ovest
Grado
MR
Tipologia
Ski area

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Da Pragelato svoltare a sinistra verso la Val Troncea, fino al parcheggio della funivia.
Note
Bell'itinerario facile e piuttosto sicuro, tranne l'ultimo tratto dopo l'arrivo dello skilift Smeraldo, in cui occorre porre attenzione a eventuali cornici.
Dalla vetta ottimo panorama su tutta le vette sopra Sestriere e su tutte quelle dell'Alta Val di Susa.
I vecchi impianti sciistici che portavano in zona attualmente sono tutti fermi (febbraio 2014).
INFO 6/2/14: per questa stagione, oltre alla ex-seggiovia “Clot de la Soma” (chiusa da sei anni), sono chiusi anche gl’impianti da Pattemouche, resta aperto il solo skilift Baby a fianco della partenza della ex-seggiovia “Clot de la Soma” (http://torino.repubblica.it/cronaca/2013/12/20/news/pragelato_il_sindaco_chiude_gli_impianti-74071452/)
Descrizione

Dal parcheggio si attraversa la pista da fondo e si sale in prossimità della vecchia seggiovia su ripide pendenze.
La traccia inizialmente sale alla sinistra dell’impianto per poi spostarsi a destra di esso nel bosco.
Con ripido percorso si perviene alla vecchia stazione di arrivo; da qui con breve salita sulla destra si raggiunge il rifugio Refugium ex rifugio Belotte aperto da gennaio 2015 con servizio Bar ristoro tel 3891724553 .
Si prosegue dritti sopra il rifugio spostandosi poi leggermente sulla sinistra in direzione del vecchio skilift Smeraldo.
Lo si costeggia raggiungendo in breve il colle. Da qui si volge decisamente a sinistra in direzione della vetta che si raggiunge in breve con un traverso.

In alternativa si percorre per un breve tratto la pista di fondo (quella per la salita, alla destra orografica) fino a incontrare sulla sinistra la strada che si dirige verso la borgata Laval. In quel punto si trova anche l’indicazione per il Clot del Pis (2613 m ).
Lasciata la pista di fondo, si percorre la strada che sale in direzione degli impianti. Anche se non battuta o in presenza di nebbia è sempre ben visibile perchè molto larga e con pendenza modesta.
Raggiunta quota 2150 m, si incontra il rifugio Belotte, congiungendosi con il percorso sopra descritto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.2 Alta Valle di Susa Alta Val Chisone
tom57
15.12.2019
8 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
8 anni fa

Tracce (2)

Condizioni

Link copiato