Seita (Monte) da Besmorello per il Sentiero Balcone

Seita (Monte) da Besmorello per il Sentiero Balcone

Dettagli
Dislivello (m)
1064
Quota partenza (m)
1451
Quota vetta/quota (m)
2515
Esposizione
Sud
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero Balcone tacche bianco-rosse

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dalla S.S. 21 del Colle della Maddalena in corrispondenza dell'abitato di Pianche, si imbocca a sinistra il Vallone dei Bagni di Vinadio. Qui giunti si prosegue per la Frazione Besmorello dove si lascia l'auto nel parcheggio all'imbocco della borgata (in alternativa si può parcheggiare più avanti in piazzole lungo la strada o al Ponte del Medico, q. 1544)
Note
L'itinerario si sviluppa in ambiente di crinale, i primi 500 m circa più ripidi, su tracce di sentiero. Sconsigliato in caso di scarsa visibilità; in alcuni punti richiede capacità di orientamento, con brevi tratti in leggera esposizione
Descrizione

Dalla Frazione Besmorello si segue inizialmente l’itinerario per il Rifugio Migliorero su ampia strada prima asfaltata e poi sterrata (Sentiero P26).
Prima del Ponte del Medico (500 m circa) si stacca sulla sinistra il Sentiero Balcone CAI di Fossano (palina segnaletica). Si seguono le tacche bianco-rosse del Sentiero Balcone sino alla cima del Monte Seita (q. 2407) sul crinale spartiacque tra il Vallone di San Bernolfo e il Vallone d’Ischiator. Proseguire sul crinale sino a Q 2515 (palina segnaletica) e seguire in discesa la traccia a destra sino al bivio per il Rifugio Migliorero (palina).
Girare nuovamente a destra (a sinistra si prosegue per il Rifugio), inoltrandosi nel Vallone Alpette inferiore, e seguire il sentiero che giunge al Gias Ischiator. Da qui si segue, in discesa, la strada del Rifugio Migliorero giungendo a Besmorello. Dal Gias Ischiator, un’ottima variante (“Sentiero di Whymper”) permette di passare sotto la suggestiva cascata del Pisciai.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Recentemente è stato intitolato al cavallo Whymper, che portò per anni i viveri al Rifugio Migliorero, un breve tratto di sentiero ("Sentiero di Whymper")
Cartografia:
IGC n. 7 Valli Maira, Grana e Stura 1:50.000
1 mese fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa

Condizioni

Link copiato