Nonna (Torrione della) Jean Tirac e Fifi

Nonna (Torrione della) Jean Tirac e Fifi

Dettagli
Altitudine (m)
1350
Dislivello avvicinamento (m)
350
Sviluppo arrampicata (m)
120
Esposizione
Sud
Grado massimo
6c
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio
Casa Canada, Osteria del Cro

Note
La via è dedicata agli amici Ermanno Rosa e Ezio Sallen, scomparsi in breve successione temporale, un anno fa.
Sullo strapiombo sono stati messi due cordoni per permettere agli amici di Ermanno ed Ezio, non più nel fiore degli anni di effettuare la scalata, che altrimenti avrebbe un obbligatorio di 6a.
Avvicinamento
Dal colle del Cro imboccare la pista forestale che sale diretta dal piazzale fino al Colletto e al Monte dei sette confini, di qui scendere brevemente fino al colle Sperina (qui si può giungere anche partendo più in basso, dalla borgata Dairin e, arrivati al colle del Ciardonnet, seguire a sinistra il sentiero che porta alla Sperina). Di qui salire verso la cima del monte Freidour, ma prima della rampa finale, prendere a dx un sentierino pianeggiante e seguirlo per un centinaio di metri. Poco prima della cuspide della cima del Torrione della Nonna, scendere a dx nel canale (indicazione e ometti) e senza particolari difficoltà si perviene alla base del torrione (circa 1 ora).
Si può anche arrivare dal basso (casa Canada) in scalata, superando il Fungo (via a scelta) e , evitando l’ultimo tiro, andare a sx per superare in arrampicata l’avancorpo del Torrione del Nonno. Calarsi con una doppia alla base di questo, e superatolo, risalire per una ventina metri fino alla partenza della via.
Descrizione
  • L1) Salire prima per facili placche III, che andando a sx, restano più verticali e obbligano a qualche passo più difficile 6a/b prima di entrare in un diedro che si supera facilmente IV. Sosta 1 a dx.
  • L2) Attaccare il marcato strapiombo che si supera con arrampicata atletica 6c e poi, per placche articolate V / IV si arriva alla sosta 2.
  • L3) Andare a dx per scalare un diedro da cui si esce a sx con un passo delicato 6b e proseguire per placche V fino alla sosta 3.
  • L4) Traversare orizzontalmente IV a dx, entrare in un diedro con piantina per uscire superando in successione due piccoli tetti V+, sosta 4.
  • L5) proseguire per placche più facili IV+ / III fino in cima.
Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Pinerolese Val Sangone, ed. Fraternali
william
10/10/2021

Nelle vicinanze Mappa

2 settimane fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 730m 9.3Km

Coazze

Webcam
Link copiato