Robinet (Monte) da Cantalupa, traversata per Punta dell’Aquila, Colle della Roussa, Punta Loson

Robinet (Monte) da Cantalupa, traversata per Punta dell’Aquila, Colle della Roussa, Punta Loson

Dettagli
Dislivello (m)
2400
Quota partenza (m)
550
Quota vetta/quota (m)
2679
Esposizione
Sud-Est
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Ricovero annesso alla Cappella Madonna degli Angeli in cima al Robinet

Note
Itinerario che costituisce quasi un percorso integrale della lunga cresta spartiacque che dal Rocciavrè scende a dividere la Val Chisone prima e le successive brevi valli del Pinerolese poi, dalla Val Sangone.
Il percorso integrale di detto spartiacque prevederebbe però la partenza da Piossasco e lo scavalcamento anche del Monte San Giorgio.
Ovviamente bisogna disporre di una seconda auto per il ritorno a Cantalupa.
Avvicinamento
Dalla strada statale 589 per Pinerolo, deviare per Frossasco prima e Cantalupa poi. Giunti in quest'ultima località seguire la Via Scrivanda fin dove risulta chiusa al traffico.
Descrizione

Da Cantalupa raggiungere il Rifugio Melano (Casa Canada) e quindi il Colle Sperina.
Dal colle traversare in prossimità della dorsale seguendo comodi sentieri e strade sterrate fino al Colle Besso. Superare od aggirare sul versante sud il Monte Muretto e lungo la cresta che scavalca la Punta della Gianna ed il Cugno dell’ Alpet raggiungere la Punta dell’ Aquila.
Per lungo traverso, scavalcando le varie cime o costeggiandole sul versante sud lungo traccia a volte scarsamente visibile e non sempre facilmente percorribile, giungere al Colle della Roussa.
Dal colle portarsi nel vallone di Rouen, superare l’omonimo lago e raggiungere la Punta Loson (alla quale si può anche giungere con percorso integrale di cresta seguendo fedelmente dal colle della Roussa la cresta sud della Punta del Lago Sud).
Dalla Punta Loson si prosegue in discesa alla sottostante depressione per poi risalire al Robinet, punto culminante del giro. Si prosegue per cresta pianeggiante sino al Colletto del Robinet, quindi discesa nel Vallone della Balma, passando per il rifugio Balma 1986 m, e arrivando al tornante di Pian Neiretto 1150 m, dove occorre avere un’auto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
dani
08/12/2015

Nelle vicinanze Mappa

5 anni fa
Link copiato