Freidour (Monte) e Tre Denti di Cumiana da Cantalupa, anello per colli Aragno e Chardonet

Freidour (Monte) e Tre Denti di Cumiana da Cantalupa, anello per colli Aragno e Chardonet

Dettagli
Dislivello (m)
1250
Quota partenza (m)
590
Quota vetta/quota (m)
1451
Esposizione
Sud
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
052 - 007 - 049 - 060

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Melano (casa Canada)

Avvicinamento
Da Cantalupa, svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per Scrivanda. Dopo 1,5 km, subito dopo un ponte in pietra, sulla dx vi è uno slargo dove lasciare l'auto
Note
Bell'itinerario preferibelmente da effettuarsi nel periodo primaverile - autunnale, per godere appieno dei colori e del selvaggio spettacolo di pinnacoli rocciosi che costituiscono la parete sud della Rocca Sbarua -
Da porre attenzione nel tratto molto ripido sotto il colle Aragno ovest (sentiero al limite della praticabilità) -
Percorso ad anello molto lungo e con i vari sali e scendi il dislivello diventa importante
Descrizione

Dal parcheggio proseguire e superate le ultime case si procede su pista forestale seguendo l’itinerario 052.
Superato un ponte, al bivio svoltare a sinistra seguendo le tacche bianco-rosso, incontrando quasi subito la Fontana Calda, poi il sentiero sale abbastanza ripido nella faggeta, giungendo al rif. Melano (Casa Canada) –
Si volta a destra sempre lungo il sentiero 052, con un lungo traverso passando sotto la grandiosa parete della palestra di roccia.
Il sentiero inizia poi a salire, con un tratto molto ripido all’interno di un canalone, per poi addolcirsi in un traverso fuori del bosco e giungere al colle Aragno Ovest
Si svolta a destra risalendo il crinale erboso per poi perdere quota e scendere al colle Aragno Est, di qui con un lungo traverso in salita lungo il versante Nord nella faggeta, si giunge sotto l’ultimo ripido tratto nella pietraia che da accesso alla cima Occidentale dei Tre Denti (la cima più alta 1365 mt .), si risale la pietraia seguendo i radi bolli bianco-rosso del sentiero giungendo sino all’ultima ripida placca che facilitata con scalini in ferro da accesso alla cima sormontata da una Madonnina –
Bel panorama sulla pianura e sulla corona delle montagne –
Per ritornare al monte Freidour si torna indietro lungo il percorso dell’andata sino al colle Aragno Ovest, da questo punto si svolta a sinistra e seguendo il saliscendi della panoramica cresta lungo l’itinerario 007, si raggiunge la vetta del Freidour (1451mt.) sormontata da un monumento che rappresenta le ali di un aereo, a ricordo di un incidente aereo della RAF inglese durante la 2° guerra mondiale –
Con belle giornate la vista spazia su tutto l’arco alpino e sulla pianura –
Si scende lungo l’itinerario 007 rientrando nella faggeta sino a pervenire al colle Sperina –
Qui si imbocca a sinistra il sentiero 049 che scende non ripido tra faggi e pinnacoli rocciosi –
Tralasciando le due successive indicazioni per il rif. Melano (in quanto molto ripidi nel bosco), sempre seguendo le tacche bianco-rosso si perviene alla fontana Torino ed al successivo colle Ciardonet –
Si abbandona il sentiero 049 per imboccare l’itinerario 060 lungo una larga pista forestale –
Quando la strada inizia a salire bruscamente, svoltare a dx su sentiero superando un ponticello in legno e proseguire praticamente in piano per giungere infine nuovamente al rif. Melano –
Si percorre in discesa ora il sentiero 052 dell’andata per ritornare all’auto alle case Scrivanda chiudendo il lungo anello

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
I più bei sentieri segnalati della Provincia di Torino
laika58
26.02.2017

Nelle vicinanze Mappa

4 anni fa
Link copiato