Regina (Punta) da Estoul, anello per Colle Ranzola e Cima della Garda

Regina (Punta) da Estoul, anello per Colle Ranzola e Cima della Garda

Dettagli
Dislivello (m)
650
Quota partenza (m)
1870
Quota vetta/quota (m)
2388
Esposizione
Tutte
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
7 - 7A - 3A - 9B - 9A

Località di partenza Punti d'appoggio
nessuno

Avvicinamento
A Verrès si esce dall’autostrada per Aosta e si imbocca la strada che sale la valle d’Ayas fino a Brusson - All’uscita del paese di svolta a destra seguendo le indicazioni per Estoul (impianti di Palasina) - Si segue la strada che con numerose svolte sale sino a Estoul e raggiunge il grande parcheggio segnalato che è base di partenza per gli impianti sciistici della zona - La strada prosegue ancora in lieve salita e diventa sterrata, la si segue per circa 1,5 km fino a raggiungere uno slargo dove si parcheggia e dove di trova il divieto di accesso
Note
E' una bella escursione che porta ad una panoramica cima con vista spettacolare sul Gruppo del Monte Rosa ed una moltitudine di altre vette - Si può effettuare un bel anello salendo dall'alpe Fenetre al colle Ranzola ed alla Punta della Regina, per scendere al colle della Garda e compiere un traverso sotto la cima della Regina sino ad un colletto che da accesso al crinale per la cima di Garda e ritornati al colletto chiudere l'anello verso l'alpe Fenetre


Descrizione

Lasciata l’auto si continua sulla sterrata e sentiero, su percorso n. 7, si superano due tornanti fino a giungere alla baita ristrutturata di Fenetre, di qui si segue il sentierino che si stacca sulla sinistra e che con un traverso a mezzacosta in lieve salita porta la Colle di Ranzola dove è presente uno storico riparo, si svolta a destra per il tracciato 7A passando nei pressi di una statua con la Madonna ed una targa e si costeggia un muretto in pietra – Il sentiero segue il costone che più avanti diventa molto ripido, la traccia sempre ben percorribile porta direttamente in cima dove di trova un piccolo ometto in pietra – Si prosegue adesso scendendo per sul versante ovest seguendo il sentiero 3A che traversa sotto la cima e prosegue in direzione del Monte Rena, si lascia a sinistra la traccia 3B che scende al lago Gombetta e si risale per sentiero raggiungendo l’intaglio del Col della Garda dove si trova un caratteristico spuntone roccioso – Il sentiero adesso divalla sul lato opposto divenendo 9B, scende con alcune svolte e poi taglia in diagonale a destra sotto la cima della Regina, ad un bivio si lascia a sinistra il sentiero che scende verso i laghi di Frudiere e si continua diritti seguendo il sentierino che porta verso il colletto erboso senza nome tra la Punta Regina e la Punta della Garda – Da questo colletto si va a sinistra seguendo un labile sentierino tra i rododendri che in circa 15 minuti porta sulla Punta delle Garda ben visibile – Si ritorna quindi sui propri passi sino al colletto e si continua sul sentiero 9A per l’alpe Fenetre, chiudendo l’anello

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Sul colle Ranzola è posta una targa a ricordo del passaggio di Tolstoj
laika58
27.07.2020
2 mesi fa
1 anno fa
3 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato