Placche Zebrate Autobahn

Placche Zebrate Autobahn

Dettagli
Altitudine (m)
100
Dislivello avvicinamento (m)
50
Sviluppo arrampicata (m)
400
Esposizione
Est
Grado massimo
6c
Difficoltà obbligatoria
6b

Località di partenza Punti d'appoggio
Bar davanti al parcheggio delle Placche Zebrate

Note
Il concetto di aderenza in arrampicata spinto ai massimi livelli. Roccia polverosa e in alcuni punti cruciali coperta da una fine patina che rende decisivi strategici posizionamenti dei piedi nei quali credere con fanatismo. L'ultima parte non è molto interessante. Alcuni tiri hanno un andamento molto sinuoso alla ricerca dei pochi appoggi (in genere rugosità superficiali) possibili.
Descrizione

Attacco: Un sole stilizzato e una scritta non più leggibile. Si vede bene la scritta in rosso della vicina Perla Bianca.

L1. Aperitivo su placca appoggiata, ben poco rispetto a quello che ci attende e poi facile rampa, 6a;
L2. Impegnativa placca nera solcata e picchiettata da belle gocce ma comunque polverosa. Il crux è fattibile in A0 e alcuni cordoni aggiunti agli spit aiutano, 6c/A0;
L3. Tiro breve di impegno solo leggermente minore, 6a;
L4. Bella placconata che piega a sinistra, 6b;
L5. Ancora alto impegno su roccia bianca marmorizzata, aderenza senza compromessi, necessarie scarpe molto tecniche e precise, 6c;
L6. Sempre più impegnativa e precaria salita di placca, la chiodatura piega e ripiega alla ricerca di invisibili asperità, passo molto difficile prima del traversino che porta alla sosta, alcuni cordoni d’aiuto, 6c;
L7. Piccola placca con chiodatura nascosta dall’erba e traverso sempre su erba prima di selettivo passaggio quasi in discesa, e poi di nuovo in alto, per raggiungere la sosta, 6c;
L8. Vasta placca con medesime difficoltà, 6c;
L9. Breve tiro con passo in A0 in traverso orizzontale, 6a/A0;
L10. Placca più declinata, 6a/5c;
L11. Ancora una breve placca, 6A;
L 12. Difficoltà minori e minore qualità della roccia, 5c.

Discesa: Molto rapida in doppie quasi verticali, tutte le soste hanno una maglia rapida e quasi tutte un cordone, quindi, volendo, si potrebbe scendere ad ogni sosta

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Diego Filippi, Pareti del Sarca, Ed. Versante Sud, Milano 2007
Bibliografia:
Diego Filippi, Pareti del Sarca, Ed. Versante Sud, Milano 2007
pardes_18
22.12.2007

Condizioni

Link copiato