Nevado Pisco Oeste Cresta SO

Nevado Pisco Oeste Cresta SO

Dettagli
Dislivello (m)
2050
Quota partenza (m)
3900
Quota vetta/quota (m)
5752
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
PD

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif. Perù

Note
Grande classica. Un belvedere magnifico sulla Cordillera Blanca raggiugibile facilmente con percorso glaciale di soddisfazione.
Il dislivello tiene conto di alcune perdite di dislivello e risalite al ritorno.
Descrizione

1° giorno
Dal km 31.500 della strada che risale la Quebrada Llanganuco si imbocca un sentiero che scende in direzione di un grande pianoro. Si attraversa il ponte e si sale in direzione est lungo un ottimo sentiero che ripido guadagna quota. Dopo un tratto piu’ pianeggiante si torna a salire e si giunge al campo base per la salita al Pisco. Di qui si sale ancora per un centinaio di metri e si raggiunge il rifugio Perù.

2°giorno
Dal rif. Perù salire la ripida morena fino al suo culmine, scendere dall’altro lato (catena per il primo tratto franoso) ed attraversare la gigantesca morena seguendo gli ometti e le tracce di sentiero puntando al colle che separa il Huandoy dal Pisco. Arrivare così all’attacco del ghiacciaio (3 ore circa dal rifugio). E’ anche possibile sistemare un campo alto (Campo Morena) a quota 4900 m, prima di metter piede sul ghiacciaio. Risalire il ghiacciaio in direzione del colle (5300 m), una volta raggiuntolo piegare a dx e risalire il glaciale crestone SW (30°-45°) oltrepassando alcuni grandi crepacci ed eventualmente un muro ghiacciato di pochi metri per raggiungere la punta (5-6 ore dal rifugio).

Discesa per la via di salita.

Per tornare a Cebollapampa è consigliabile fare il giro per la bellissima Laguna 69 (350 m di d+).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Alpenvereinskarte Sheet 0/3a - Cordillera Blanca Nord
Bibliografia:
Brad Johnson - Classic Climbs of the Cordillera Blanca
f-gulliver
06.09.2018
2 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
10 anni fa
13 anni fa
14 anni fa

Tracce (1)

Link copiato