Motta (Punta della)dal Lago di Teleccio per la Bocchetta di Valsoera

Motta (Punta della)dal Lago di Teleccio per la Bocchetta di Valsoera

Dettagli
Dislivello (m)
1650
Quota partenza (m)
1917
Quota vetta/quota (m)
2916
Esposizione
Varie
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
N° 558, 560, AVC, 560

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Pontese

Avvicinamento
Si sale la ex SS 460, che risale la Valle dell’Orco, raggiunge l’abitato di Rosone, a monte si trova la deviazione a destra per Piantonetto, si percorre tutta la stretta carreggiata fino a giungere nel piazzale attiguo alla palazzina AEM dove si parcheggia l’auto.
Note
Vedere la Guida Gran Paradiso del CAI, it. 269.
Estrema elevazione rocciosa della cresta meridionale della Piccola Uja di Ciardonei. Punta che domina il Lago della Motta ad est e quello di Valsoera a sud.
Descrizione

Dalla diga di Teleccio, salire su buon sentiero al Rifugio Pontese; seguire poi il sentiero n° 560 e AVC per la Bocchetta di Valsoera, percorso abbastanza ripido ed esposto in alcuni tratti. Discesa sullo stesso sentiero, verso la diga di Valsoera, giunti a quota 2500, iniziare a piegare a sinistra perdendo quota puntando il fondo del vallone dove sono ubicati i resti delle baite di Valsoera Vecchia m. 2451.
Seguire il fondovalle vicino al torrente fino ad incontrare il piccolo rio che scende dal Lago Lajet; risalire ora ai bordi di questo rio, il valloncello soprastante, su vaghe tracce di animali, giunti nella zona dove il rio forma un susseguirsi di cascatelle, continuare a risalire il valloncello per piegare leggermente a destra e risalire l’evidente canale posto alla sinistra della Punta di Motta; raggiunto il colletto risalire su terreno facile alla breve sommità della Punta della Motta, m.2906.
Discesa per lo stesso percorso di salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Mu Edizioni - Carta della Valle d'Orco
Bibliografia:
CAI-TCI Gran Paradiso
blin1950
22.08.2016
4 anni fa

Condizioni

Link copiato