Montà d’Alba, Cisterna d’Asti, Colle Don Bosco da Riva di Chieri, giro

Montà d’Alba, Cisterna d’Asti, Colle Don Bosco da Riva di Chieri, giro

Dettagli
Dislivello (m)
800
Quota partenza (m)
262
Quota vetta/quota (m)
350
Lunghezza(km)
85
Esposizione
Tutte

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Si tratta di un giro piuttosto lungo a cavallo tra le province di Torino, Asti e Cuneo, con dislivello abbastanza contenuto e caratterizzato da una prima parte pianeggiante, mentre nella seconda si affrontano parecchie salite ma tutte brevi e con pendenze mai troppo dure.
L’itinerario si svolge quasi interamente su stradine secondarie e poco trafficate, ed è adatto soprattutto ad inizio e fine stagione…sconsigliabile in estate in quanto le temperature potrebbero essere elevate.
Descrizione

Da Riva di Chieri raggiungere Poirino. All’uscita del paese, prendere per Isolabella e successivamente per Valfenera. Fino a qui il percorso è pressoché pianeggiante e scorrevole, pur svolgendosi su stradine secondarie e poco frequentate.
Da Valfenera si svolta a destra e si prosegue verso Villata, in direzione di Montà d’Alba, con brevi ma continui saliscendi. Si svolta quindi a sinistra seguendo le indicazioni per San Rocco e con una breve discesa si scende nel fondovalle, dove si trova la prima salita degna di nota che porta alla Frazione san Rocco (500 metri circa al 10-12%).
Giunti nel paesino si prosegue e rapidamente si giunge a Montà d’Alba, e con una bella e veloce discesa si arriva a Canale. Si attraversa il centro e all’uscita del paese si svolta a sinistra per Cisterna d’Asti.
Dopo un primo strappo e una successiva discesa, si affronta la parte più dura della salita (circa 2 km al 7-8%), che termina nel centro del paese. Le pendenze non sono mai impossibili, e la salita è molto suggestiva.
Da Cisterna si prosegue per Ferriere con un tratto in leggera discesa ma molto scorrevole, fino ad intercettare la statale che collega San Damiano a Villanova; si svolta a sinistra e la si segue per qualche centinaio di metri, quindi si svolta a destra per Villafranca.
Superata l’autostrada A21, si tiene la sinistra in direzione di Gallareto e si procede in pianura sul fondovalle per qualche Km, fino a trovare sulla destra il bivio per Maretto, dove volendo si può fare una deviazione (consigliata!) affrontando un’altra salita breve e non troppo impegnativa (circa 1,5 Km al 7-8%).
Da Maretto si volta a sinistra e si arriva a Roatto, da dove con una breve discesa ci si riporta sulla strada per Gallareto.
Superato il bivio per Montafia, si trova un’altra deviazione a sinistra per Castelnuovo Don Bosco; appena dopo Capriglio si deve affrontare un altro breve strappo (1 Km al 9-10%), transitando quindi sotto Colle Don Bosco, dopodichè si svolta ancora a sinistra in direzione di Buttigliera d’Asti, affrontando l’ultima asperità del percorso (1 Km al 10% circa) per raggiungere il paese, e rientrando quindi a Riva di Chieri con gli ultimi 7-8 km in leggerissima discesa su una strada un po’ più trafficata.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
lucabelloni
01.08.2020
4 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato