Monsuffietto (Alpe) da Cuorgnè, anello

Monsuffietto (Alpe) da Cuorgnè, anello

Dettagli
Dislivello (m)
750
Quota partenza (m)
442
Quota vetta/quota (m)
1180
Esposizione
Est
Grado
T
Sentiero tipo, n°, segnavia
sentiero n. 406, sterrate MTB 1 e 4

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Entrando in Cuorgnè sulla SS 460, appena superato il cavalcavia della ferrovia, si svolta a sinistra per Alpette - Belmonte. Subito dopo si svolta a destra passando per la zona residenziale di Cuorgnè. Si continua sulla strada principale fino a raggiungere una curva a sinistra (cartello per Belmonte) dove occorre lasciare la strada da cui si proviene e proseguire diritto per Alpette.
Note
Facile e breve itinerario che per la salita ricalca in parte percorsi già descritti e che quindi riporto qui sotto. In particolare:

Soglio (Monte) da Cuorgnè per la Cima Mares http://www.gulliver.it/itinerario/47154/

Mares (Cima) da Giaudrone e l'Alpe Monsuffietto e le Rocche di San Martino http://www.gulliver.it/itinerario/15623/
Descrizione

Dal Bivio Alpette-Belmonte proseguire in direzione Alpette ma arrestarsi subito dopo, sul bordo di destra della strada c’è possibilità di parcheggio. Sul lato sinistro, vicino a un piccolo rio, vi è il Cippo del Partigiano Walter Fillak da dove parte pure il sentiero segnalato con tacche bianco-rosse. Il percorso sale dolce alternando asfalto a sentiero, passa vicino all’acquedotto, poi vicino alla strada asfaltata, la attraversa e sale sul lato opposto arrivando in breve alla chiesa di San Bernardo. Salire a destra, raggiungere nuovamente la strada asfaltata percorrendola per un paio di tornanti. Si arriva a Trione, si prosegue fino a ritrovare, a destra fra le case, il sentiero che devia subito a sinistra in salita. Si entra nel bosco e poco dopo si giunge al tornante della strada asfaltata di Giaudrone. Si segue il viottolo che, passando vicino ad alcune case ed a una costruzione dell’acquedotto, in breve arriva ad un trivio fra due piloni votivi, dove si prosegue diritto (cartelli). La mulattiera, fiancheggiata da muretti a secco, prosegue nel bosco toccando un altro pilone votivo (bivio indicato). Si continua fra alberi di castagno e faggio sino a raggiungere un punto in cui il percorso si alza abbastanza bruscamente a destra (prestare attenzione ai segnavia) per poi riportarsi sulla mulattiera. Si attraversa poi un tratto di bosco con alberi carbonizzati da un incendio e, sempre salendo con andamento in diagonale, si arriva ad un’area picnic, dove il sentiero si congiunge con la strada sterrata che sale dalla frazione Nero di Alpette (cartelli), sulla quale occorre proseguire.
Si raggiunge così l’Alpe Monsuffietto inferiore (q.1129) e poi una seconda baita nei pressi di una vasca per l’acquedotto (q.1180).

Discesa: Si torna sui propri passi sino all’area pic-nic, proseguendo poi a sx sulla sterrata che riporta a Nero. Giunti in prossimità delle case, si volge a destra (cartello: MTB raccordo 4-1). Si continua fino alla diroccata borgata Turale e la si oltrepassa. Poco sotto (q.834) in prossimità di un pilone votivo ci si mantiene a dx sulla Strada Vecchia di Alpette, trascurando la sterrata che scende a sx. Si scende sino al tornante a sx di q. 704 dal cui apice parte una mulattiera che in breve riporta al bivio con pilone votivo poco sopra Giaudrone. Da qui rientro all’auto per la via di salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta della Valle Sacra n. 04 1:25.000 Edizioni MU
erba-olina
29.04.2017
4 anni fa
6 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1240m 5.9Km

Colleretto

Stazione Meteo
Webcam 1100m 5.9Km

Santa Elisabetta

Webcam
Webcam 1060m 6.2Km

Frassinetto

Webcam
Webcam 349m 7.2Km

Salassa – Verso Alpi

Webcam
Link copiato