Mionda (Punta della) da Berchiotto per il Vallone di Codebiollo

Mionda (Punta della) da Berchiotto per il Vallone di Codebiollo

Dettagli
Dislivello (m)
1800
Quota partenza (m)
1200
Quota vetta/quota (m)
2784
Esposizione
Sud
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
montagna simbolo della val verdassa o codebiollo. con il Monte Giavino la Punta della Mionda è una vetta ben individuabile da tutto il circondario canavesano.
Descrizione

Si continua sulla sterrata che prosegue dritta oltrepassate le baite dell’alpe Losa di ferro sulla dx si stacca segnato il sentiero per l’Alpe Mionda. Dopo un tratto in falsopiano passando alcune baite, si attraversa il Rio dei Piani e si sale arrivando ad un bel bosco di faggi, pochi metri di discesa ed ecco la diroccata cavanna di Gaba 1423 m dove un cartello con scritto ‘mionda’ indica di proseguire dritto. In breve si giunge alla Balma di Chir 1505 m. Passando a sx dell’alpe il sentiero sempre ben segnato raggiunge l’Alpe Cavanna 1638 m poi alcuni interessanti stallaggi per pecore ed arriva all’alpe Vardasson 1882 m.
Si prosegue ancora sul sentiero segnato che attraversa il rio Verdassa fino a 1920 m, dove qui si abbandona il sentiero e si prosegue a dx una traccia con un traverso in salita che porta all’alpe la Torre 2045 m (quota su carta mu 2143 m sbagliata).
Dall’alpe si prosegue puntando sotto alla cima meridionale di Costa Bordevolo, e giunti a circa 2300 m si svolta con un semicerchio a sx puntando ad una dorsale con due vistosi denti di roccia. Raggiunta la dorsale ci si abbassa qualche metro entrando nella conca proprio sotto alla punta della Mionda.
Attraversata la conca si risale dalla parte opposta fino a raggiungere la cresta dove la vista sui laghi della Mionda e alto vallone di Codebiollo è veramente spettacolare.
Non resta che seguire la cresta che a tratti si fa molto ripida tanto che in qualche tratto si usano le mani fino ad incrociare la cresta NO che sale dal Colle del Prà e con un ultimo facile tratto si raggiunge la Punta della Mionda 2784 m.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Montagna simbolo della Val Verdassa o di Codebiollo.
Cartografia:
mu ed n 05 valle soana
Bibliografia:
cai tci emilius rosa dei banchi
francoc59
01.08.2020
2 mesi fa
9 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato