Folgaria da Castel Beseno

Folgaria da Castel Beseno

Dettagli
Dislivello (m)
962
Quota partenza (m)
304
Quota vetta/quota (m)
1160
Esposizione
Nord
Grado
EE
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero tematico

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
E' il percorso di rientro del tour Dal Castello alla Montagna, partenza da Castel Beseno e arrivo a Folgaria centro.
Note
Il percorso collega il castello di Beseno a Folgaria salendo il versante orografico sinistro della valle del Rio Cavallo - Rosspach. E' dunque la via di rientro del percorso Dal Castello alla Montagna che collega il capoluogo folgaretano al castello lagarino.

E' senza dubbio un percorso impegnativo (quasi 1000 m di dislivello), adatto a buoni camminatori e a coloro che non temono i dislivelli. Per contro porta l'escursionista a toccare vari punti di interesse: punti panoramici sulla media e alta valle del Rio Cavallo, i resti della stazione di transito della teleferica militare Calliano - Folgaria (guerra 1914-1918), l'antico maso cimbro di Ondertol posto sotto la Val Fonda del monte Finonchio; il villaggio di Guardia (antica postazione di vedetta del castello), noto come il 'paese dipinto' per via dei numerosi murales che si affacciano dalle pareti delle case; la suggestiva cascata dell'Ofentol, l'ombrosa e ampia foresta della Gon e il torrente Rosspach - Rio Cavallo.
Descrizione

Dal castello di Beseno (350 m) scendiamo all’abitato di Dietrobeseno. Seguiamo dunque il sentiero che scende fino al torrente Rio Cavallo – Rosspach (200 m) passando accanto al maso che in antico fu il mulino del castello. Superiamo il torrente e seguiamo il sentiero che prende a inerpicarsi per il versante fino a raggiungere il maso di Ondertol (600 m – fontana). Dal maso proseguiamo verso monte seguendo, in prossimità di un antico capitello rurale, il sentiero che ancora in buona salita ci porta fino al villaggio di Guardia (990 m). Fatta una sosta di ristoro (fontana), seguiamo le indicazioni che ci immettono sul bel sentiero che porta alla cascata dell’Ofentol, superiamo la cascata e saliamo al punto panoramico del Dos del Stock. Procediamo oltre inoltrandoci per l’ampia e boscosa foresta della Gon oltrepassando il torrente Rio Maus e in saliscendi, in un fresco ambiente forestale, raggiungiamo nuovamente il torrente Rio Cavallo nel suo tratto iniziale e, superato il ponte, ci immettiamo sul versante orografico destro e, in buona salita, raggiungiamo la strada statale in prossimità dell’abitato di Carpeneda. Svoltiamo a destra e affrontiamo l’ultima salita, che ci porta a finalmente a Folgaria (1170 m).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
alpe-cimbra
28.11.2016

Condizioni

Link copiato