Croce di Ferro (Colle della) e Capanna Aurelio Ravetto da Malciaussia

Croce di Ferro (Colle della) e Capanna Aurelio Ravetto da Malciaussia

Dettagli
Dislivello (m)
740
Quota partenza (m)
1806
Quota vetta/quota (m)
2546
Esposizione
Nord
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero 114, GTA -segni bianco/rossi

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Vulpot

Note
Facile gita a un panoramico colle che si affaccia sul versante Valsusino della cresta spartiacque. Ottimo panorama dal colle sull'alta Valle di Viù e sulla Val di Susa
La Capanna sociale Aurelio Ravetto è stata costruita tra la prima e la seconda guerra mondiale come caserma militare. Negli anni '60 è stata acquistata dal sig. Aurelio Ravetto che nel 2000 la diede in donazione a 12 soci dell'Associazione "Capanna sociale Aurelio Ravetto".
Avvicinamento
Da Torino percorrendo la SP1, si raggiunge il bivio per la Valle di Viù, la si percorre sino a Margone ed infine a Malciaussia. Prudenza negli ultimi Km. in quanto la strada si presenta stretta, in forte pendenza e in alcuni tratti è priva di protezioni.
Descrizione

Lasciata l’auto presso Malciaussia, ci si incammina lungo lo sterrato che costeggia il lago.
Superato l’immissario del lago su un ponticello in cemento, si imbocca la mulattiera a sinistra.
Si raggiunge a breve un colletto dal quale si ha un bel colpo d’occhio sul sottostante lago e sulla ex Casermetta Malciaussia della Guardia alla Frontiera (ora abitazione privata).
La mulattiera piega a sinistra e raggiunge il bivio per il Lago Nero. Si prosegue sul sentiero di destra, che da questo punto in poi diviene prevalentemente lastricato ed assai meno battuto. Dopo aver compiuto un’ampia curva ed oltrepassate alcune rocce sparse, la mulattiera costeggia la parete rocciosa discendente dai monti Palon e Palonetto.
Superati infine alcuni tornanti, si giunge al Colle della Croce di Ferro costituito da una vasta ed erbosa insellatura molto panoramica. Poco oltre il colle, in basso in direzione ovest, è visibile la ex casermetta, oggi Capanna Sociale Aurelio Ravetto (privata, con locale invernale aperto tutto l’anno).
Ritorno per il sentiero di salita, oppure si può proseguire prendendo a sinistra il cosiddetto “sentiero dei 2000” che, passando sotto la Costa Fenera, raggiunge il colle delle Coupe. Da qui su buon sentiero si scende al lago Nero e quindi ci si ricongiunge alla mulattiera dell’andata al bivio sopradescritto, chiudendo l’anello.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo
mario-mont
19/03/2020
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1800m 600m

Malciaussia

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2360m 6.1Km

Lago Dietro la Torre

Stazione Meteo
Link copiato