Croce di Ferro (Colle della) da Condove, giro per il Colle del Colombardo

Croce di Ferro (Colle della) da Condove, giro per il Colle del Colombardo

Dettagli
Dislivello (m)
3550
Quota partenza (m)
390
Quota vetta/quota (m)
2558
Lunghezza (km)
100
Esposizione
Tutte
Difficoltà salita
BC
Difficoltà discesa
BC
Difficoltà single trail
S2

Località di partenza Punti d'appoggio
rif Truc, bivacco Ravetto (aperto we), rif Vulpot

Avvicinamento
Da torino seguire indicazioni per Val di Susa, se in autostrada direzione Bardonecchia Frejus con uscita avigliana ovest. Proseguire per SSP 24 fino a Condove.
Presenti molti parcheggi, ideale zona rotonda antistante area attrezzata del Gravio.
Note
Anello molto duro per amanti del genere. Tanto asfalto sia in salita che in discesa e portage per 500 m sotto al colle della Croce di Ferro.
Il colle si presta quale punto di non ritorno, se non in perfette condizioni fisiche si può scendere seguendo varianti a) e b).
A meno di auto di appoggio, la discesa su Malciaussia e successiva salita è senza scampo... soli con se stessi e con i propri fantasmi interiori.
Descrizione

Lasciata la vettura a condove in zona Gravio, si punta a Susa. La scelta dell’itinerario è indifferente: strada, pista ciclabile, treno… Da susa si punta a monpantero e poi si segue la salita del Rocciamelone, con direzione Riposa, asfaltata fino al bivio del Truc (circa km 15 1715m), si prosegue ancora sulla strada principale fino al Bivio per l’alpe Tour (1890).

Si segue la strada in falso piano fino all’alpe e si continua tenendo la sx fino all’alpe Arcella (ultima fontana).
Da lì, seguendo le indicazioni e i bolli GTA per il Colle della Croce di ferro, si sale spingendo con rari tratti pedalabili (10% max).
Il sentiero è comunque ottimo e ben segnalato.
Dal bivacco in 10 min si è al colle, con nelle gambe più di 2000 metri di dislivello

Dal colle esistono almeno 3 varianti:
a) Riscendete da dove siete saliti (discesa BC – S2).
b) Proseguite in mezza costa per il colle della Coupe e scendere sull’alpe delle Combe e poi su chianocco. Una descrizione dell’itinerario è presente sul sito muntanbici (discesa OC – S4 max).
c) Se proprio non resistete al fascino ammaliatore delle Valli di Lanzo allora vi butterete su malciaussia seguendo la mulattiera ben segnalata, un po’ tecnica per via del fondo molto roccioso, ma quasi totalmente in sella (discesa BC – S2).
Al ché su asfalto sempre in discesa fino a Villa di Lemie.

Come se non ci fosse un domani attaccherete la salita del Colombardo raggiungendo il colle (1850)…PIE ILLUSIONI!! se credete sia finita. Da lì lotterete con l’alpe fino a quota 2100 metri che raggiungerete lobotomizzati ma contenti. Infine ghermiti dalle tenebre vi lancerete lungo la discesa su Mocchie e poi sempre più giù verso l’agognata salvezza.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1 Valli di Susa, IGC 2 Valli Lanzo e Moncenisio
davide_ruf
20/08/2015
5 anni fa
7 anni fa

Tracce (2)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 360m 1.4Km

Condove

Webcam
Webcam 1000m 3.3Km

Frassinere

Webcam
Webcam 936m 5.1Km

Sacra di San Michele

Webcam
Webcam 730m 6.7Km

Coazze

Webcam
Link copiato