Cassina Baggio – Seconda TorreVia Francesca

Cassina Baggio – Seconda TorreVia Francesca

Dettagli
Altitudine (m)
2300
Dislivello avvicinamento (m)
1000
Sviluppo arrampicata (m)
300
Esposizione
Sud-Ovest
Grado massimo
6a
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio
Capanna Piansecco

Avvicinamento
Dalla località All'Acqua dirigersi verso la Capanna Piansecco, una volta superata prendere il sentiero che porta verso il Gerenpass.
Dopo aver superato le cascate attraversare verso sinistra in direzione della parete.
L'attacco della via è molto riconoscibile perchè è l'unica placca posta sopra ad un nevaio. Bollo rosso e scritta alla base.
Tempo di avvicinamento 1:45.
Note
Ottimo grip, anche il primo tiro di placca non mette in crisi perchè la roccia non è stata lisciata dal ghiaccio.
Lungo la via spit, in 300 metri utilizzato solo un friend sul primo tiro.
Probabilmente in virtù degli apritori (Y. & C. Remy) le protezioni sono ravvicinate sui passaggi più fisici mentre si allungano sulle sezioni di placca.
Descrizione

L1 – 6a – singolo passo di placca e poi proseguire per fessure fino alla sosta, a metà tiro un altro movimento delicato ma proteggile con friend piccolo
L2 – 5c – lunghezza molto bella con due passi di equilibrio obbligati.
L3 – 5c – partenza dalla sosta con movimento boulder, poi facile fino alla sosta
L4 – 5c – il tiro più fisico tra Dulfer e diedri. Movimenti di singolo
L5 – 5b – superare il muretto verticale e poi su terreno facile fino alla sosta
L6;7;8;9 – facili tiri di cresta sul IV sempre protetti a spit
Giunti in cima seguire ancora la cresta abbassandosi verso il colletto del canale di Dx.
Raggiunta la forcella è presente una calata che semplifica non di poco la discesa.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
ste1980
18.07.2018
2 anni fa

Condizioni

Link copiato