Capitel d’orsa La tribu fantasma

Capitel d’orsa La tribu fantasma

Dettagli
Altitudine (m)
400
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
180
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
7a
Difficoltà obbligatoria
6b+

Località di partenza Punti d'appoggio
Bar malibu brentino

Avvicinamento
Come per la via "pirata samu" poi continuare a costeggiare la parete per esile traccia fino a quando sparisce del tutto e subito dopo un bollo rosso risalire per facile paretina rocciosa l avancorpo antistante la parete. Seguire un altra esile traccia nel boschetto sospeso fino ad arrivare in breve di nuovo contro la parete vera e propria in prossimità di un bollo rosso e piastrina numerata che contrassegna l attacco di un altra via. Quindi a sinistra guardando la parete e sempre rasentandola in lieve discesa si supera l attacco della via donna di cuori( scritta alla base). Traversare ancora a sinistra per una ventina di metri fino all attacco della nostra via. Bollo rosso e piastrina di metallo col numero 2.( la numerazione sulla guida Monte B.R. è errata).
Note
Bellla via con un paio di lunghezze notevoli( terzo e quarto tiro). Il primo e l'ultimo tiro risentono della scarsa( per non dire nulla) frequentazione. In alcuni( brevi) tratti la vegetazione si sta impadronendo del tracciato. In compenso la roccia è ottima su quasi tutta la via. Cosi come la chiodatura sistematica a fix in ottimo stato e posizionati in modo molto ravvicinato tranne in alcuni punti sul terzo e quarto tiro. Sul terzo tiro possono tornare utili due o tre friend di misura medio piccola nel caso non si passi in libera, inutili su tutti gli altri tiri. Sul quarto tiro il secondo spit è un po troppo alto e se si cade è molto probabile schiantarsi sulla cengia e non è banale. Le soste sono tutte attrezzate con catene e anello per le doppie che a mio modo di vedere sono sconsigliate, molto meglio scendere a piedi. Per la discesa vedere la via Pirata Samu.
Descrizione

L1 6b bel tiro di riscaldamento, peccato che la scarsissima frequentazione non aiuti a tenerlo pulito.
L2 6b prima strapiombini non banali poi facile traverso ascendente su placca abbattuta e stupendamente lavorata dall acqua.
L3 7a fessura che solca un muro leggermente strapiombante. Arrampicata fisica e di continuità con sorpresina finale.
L4 6c+ muro con roccia fotonica. Non banale e chiodatura obbligatoria. Uscita un po rovinata dalla troppa vegetazione.
L5 6b prima placca verticale poi piu abbattuta con uscita su roccia delicata e vegetazione

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
faregiro
26.12.2018
2 anni fa
Link copiato