Cimo (Monte) Pale Basse – Gem 85

Cimo (Monte) Pale Basse – Gem 85

Dettagli
Altitudine (m)
300
Dislivello avvicinamento (m)
80
Sviluppo arrampicata (m)
120
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
6a+

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Itinerario storico ed interessante che supera l’evidente diedro della pala rocciosa sopra l’abitato di Brentino. Salito da Sergio Coltri, Carlo Laiti nel 1985.
La via è ottimamente spittata , ma i passi vanno conquistati. 10 rinvii e 2 mezze da 50 tutto quello che serve.
Come tutti gli itinerari di quel periodo in Brentino , gradi da prendere con le pinze i 6a sono quelli veri.
La via è di soli 4 tiri ma vi assicuro che sul grado proposto L3 ed L4 vi rimarranno impressi per un bel po’ e valgono il viaggio.
L’autostrada anche se vicina non disturba piu’ di tanto.
Avvicinamento
Dal parcheggio, poco distante dal cimitero di Brentino, imboccare la strada in direzione del paese (nord). Superare sulla sinistra una prima strada sterrata che entra in una vigna, raggiunta la seconda, e poco prima di una piazzola con tavolo e panca in cemento, svoltare a sinistra. Costeggiare i filari della vigna per imboccare circa 50 metri dopo un sentierino (ometto) che entra nel bosco e pian piano guadagna quota. Lungo il percorso sono presenti diversi ometti.
La targhetta di alluminio S5 SF su albero indica che si è sul sentiero giusto. Giunti sotto la verticale dell'evidente diedro attacca la via Gem 85. Circa 15 minuti dal parcheggio. La targhetta col N.1 non c'è più e la scritta nera col nome della via è praticamente sparita.
Descrizione

Descrizione sommaria dei tiri:

  • L1: il tetto “innoquo”. Partenza in stile pale basse con strapiombini mai banali.
  • L2:  “il finto trasferimento” . Placca, saltino, cengia con clessidra, traverso a sx fino in sosta. Tiro un poco anonimo.
  • L3: “Il “Figo” da frutto”. Placca in diagonale e scavalcamento di pianta di fico, poi fessura verticale fotonica, spettacolo puro.
  • L4: “La perfezione”. Diedro fessurato che pare finto da quanto è bello e sale verso il cielo, nel suo grado sono 15 m. di pura goduria. Da non perdere.

Discesa: Con 3 doppie verticali. D1 di 30m, D2 di 50m e D3 di 25m.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
garaca
05/11/2020
7 mesi fa
Link copiato