Asta (Forcella dell’) Canale Nord

Asta (Forcella dell’) Canale Nord

Dettagli
Dislivello (m)
1705
Quota partenza (m)
1115
Quota vetta/quota (m)
2820
Esposizione
Nord-Ovest
Grado
AD+

Località di partenza Punti d'appoggio
bivacco Nico Gandolfo

Note
Salita lunga e fisicamente impegnativa in ambiente selvaggio.
La quota della forcella è diversamente riportata. La GMI indica 2850m, M. Bruno 2770m. E' più verosimile una quota intermedia, comunque inferiore a quella dell'Asta Sottana (2849m).
Avvicinamento
Da Borgo San Dalmazzo proseguire per Valdieri e poi San'Anna di Valdieri. Circa 3 km dopo quest'ultima parcheggiare in un ampio spiazzo sterrato sulla destra della strada. Circa 50 metri dopo sono reperibili le indicazioni per il bivacco Gandolfo.
Descrizione

Dal ponte della Vagliotta seguire le indicazioni per il bivacco Gandolfo e poi proseguire per l’evidente anfiteatro alla base della parete nord dell’Asta.
Giunti alla base della parete (circa m 2300) sotto la verticale della Forcella fra le due cime (Asta Soprana e Sottana), spostarsi completamente a destra per individuare l’attacco del canale, una ripida rampa da dx a sx (50-55°). Qui sul bordo sx della rampa sono presenti due soste (ch.+cordone+maillon).
L’attacco non è immediatamente visibile da sotto in quanto nascosto dietro uno sperone. Sono più evidenti (quando formate) “Colata di Stelle” a sinistra e “Chimera Gully” al centro, entrambe che sfociano poi nella parte superiore del canale.
Dopo un breve traverso orizzontale il canale segue un percorso evidente tagliando la parete da sx a dx, a metà sviluppo si restringe e potrebbe presentare un tratto di misto. Poco sopra, quando sembra spianare un po’ (45°), un blocco incastrato in una strozzatura sbarra l’accesso alla parte superiore. Si prosegue quindi sulla sx per qualche decina di metri quindi si traversa a dx su una cengia fra le placche che riporta sopra il blocco. Da qui prosegue rettilineo e via via più stretto (soprattutto a stagione inoltrata) fino alla forcella che è bifida e separata da un gendarme roccioso. La biforcazione si incontra circa 100m prima dell’uscita in cresta. L’uscita normalmente seguita è quella di dx che mantiene maggiore innevamento.
Tutto il canale è generalmente in neve fino a fine maggio, con possibili brevi tratti di ghiaccio (o di misto a stagione inoltrata). Le pendenze sono piuttosto costanti e variabili da 50 a 55°.

Discesa sul versante opposto con primo tratto di difficile individuazione: scendere per circa 100 metri nel canale sottostante e poi traversare decisamente verso destra (guardando a valle). Oltre una crestina (nevosa) si perviene ad un ampio canalone che in diagonale prosegue verso destra fino a raggiungere infine il nevaio sottostante.
Da lì verso il rosso bivacco Costi-Falchero (2275m) posto sulla sinistra in uscita dall’anfiteatro, e poi per lungo sentiero (o neve) si ritorna per il vallone della Vagliotta all’auto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Prima salita effettuata il 26 agosto 1909 da de Cessole e Plent.
Bibliografia:
Guida ai monti d'Italia
brusch
14/06/2019
1 anno fa
4 anni fa
7 anni fa
19 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1390m 5.3Km

Valdieri

Stazione Meteo
Link copiato