Arpette (L’) da Breil-sur-Roya

Arpette (L’) da Breil-sur-Roya

Dettagli
Dislivello (m)
1321
Quota partenza (m)
290
Quota vetta/quota (m)
1611
Esposizione
Varie
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
L'itinerario supera un buon dislivello e si sviluppa lungo un gradevole sentiero che dalla vegetazione mediterranea della zona inferiore raggiunge la faggeta, poi le querce e le conifere della parte più elevata. Dalla cima, che domina l'abitato di Breil, la vista si estende dalle alpi Liguri e Marittime sino al mare.
Da evitare nella stagione calda.
Descrizione

dal ponte sul Roya, a monte dell’abitato di Breil (palina 5) si attraversa un viale alberato oltre il quale origina un ampio sentiero sul lato orografico sinistro che costeggia il fiume.
Si continua seguendo evidenti tacche gialle fino alla q. 540 (palina 10) dove da destra giunge il GR 52 A (sentiero Valléen) che origina dal centro di Breil. Si continua verso sinistra entrando nel Vallone de Zouayné fino al bivio di quota 675 (palina 108).
Si continua lungo il tronco di destra che risale lo stretto valloncello fino a q. 1075 dove con un traverso in diagonale verso destra (SO) si guadagna il Collet d’Ainé(m 1220).
Da questo punto inizia la parte terminale della salita lungo il costone che porta sotto la vetta.
Con un ultimo tratto sul versante sud si raggiunge un pianoro erboso (m 1571, palina 109) al limite dell’estesa foresta demaniale della Tete d’Alpe.
Girando a sinistra (O), si raggiunge in breve la vetta dove spicca un grande ripetitore.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
In Cima nelle Alpi Liguri ed.Blu Campana
giorgiobi
27/11/2013
7 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
13 anni fa
Link copiato