Aroletta (Vierge de l’) – Via dell’Amicizia

Aroletta (Vierge de l’) – Via dell’Amicizia

Dettagli
Altitudine (m)
2510
Dislivello avvicinamento (m)
900
Sviluppo arrampicata (m)
450
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Crete Sèche m. 2410

Note
Via lunga ma in ambiente rilassante.
La salita presenta 12 tiri non concatenabili. La spittatura è sempre ottima anche se la distanza fra le protezioni, varia dai 5-6 m ai 0.5 m nel passaggio di 6a+.
Soste ottime con 2 spit, catena e maillon.
Avvicinamento
Seguendo la strada per Bionaz, prendere il bivio sulla sinistra, dove è presente il cartello indicatore per il Rifugio. Lasciata l'auto si imbocca il sentiero "2" che porta, tagliando alcuni tornanti della strada, fino al rifugio. Dal rifugio, salire verso il bivacco Spataro. Dove il sentiero tange il rio che scende nel vallone, attraversare e portarsi alla base dello sperone che scende dalla cima della Vierge.
La via attacca nel canale posto a sinistra (faccia a monte) dello sperone.
Descrizione

L1) Salire la placconata, poi ascendere per roccia più articolata. (4°+)
L2) Superare dei muretti più impegnativi e delle zone di rocce rotte ed erba. (5°+)
L3) Come il tiro precedente, ma più corto. (4°+)
L4) Superare il muro verticale ed inciso da esili fessure. Oltrepassato il tratto più duro, proseguire per rocce via via più facili fino in sosta. (6a+, spit e cordini presenti per azzerare il passaggio)
L5) Proseguire per rocce più facili ed appoggiate, sempre pressochè in linea retta. (4°+)
L6) Superare un breve tiro di roccette per portarsi su una cengia, alla base del risalto. (2°)
L7) Superare ascendendo verso sinistra il muro, fino a sotto una piccolo canalino, alla cui base c’è la sosta. (5°)
L8) Salire nel canalino e poi proseguire sulla cresta fino alla base dell’ultimo salto. (2°)
L9) Salire il muro. (5°)
L10) Salire verso sinistra per rocce più articolate ma abbastanza dritte. (5°)
L11) Salire verso sinistra per facili passaggi (3°+)
L12) Con un ultimo tiro in cresta si tocca la vetta. (3°)

DISCESA:
In doppia lungo la via, ma dalla sosta 8 è scomodo calarsi.
Dalla cima 5 doppie attrezzate portano nel canale e da qui al sentiero che sale dal rifugio verso il colle di Crete Sèche, con il quale si ritorna al rifugio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
sergio
23/08/2021
3 mesi fa
1 anno fa
6 anni fa
7 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1700m 2.6Km

Bionaz – Dzovennoz

Webcam
Stazione Meteo 1594m 3.2Km

Bionaz – Moulin

Stazione Meteo 1093m 6Km

Valpelline – Prelé

Link copiato