Giordy (Pilastrino) Cédric

Giordy (Pilastrino) Cédric

Dettagli
Altitudine (m)
2470
Sviluppo arrampicata (m)
120
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
5c
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Crête Sèche

Avvicinamento
Dal rifugio seguire il sentiero in piano come per raggiungere le vie Fantascienza e Tatone fino all' imbocco del canalone che scende dal Col Duc. Nel punto dove il canale incomincia a stringersi portarsi sulla dx faccia a monte e reperire un marcato diedro grigio-rosso dove attacca la via.
Note
Via dallo stile decisamente montagnino ma estremamente logica.
La via è completamente schiodata e per una ripetizione serve una seriata di friend dal 0.3 al 3 Bd, qualche nuts medio e cordoni per le soste.
Descrizione

L1 salire il bel diedro fessurato fino a raggiungere un evidente terazzino dove si sosta su spuntoni 30m V+
L2 salire la scaglia staccata e il sucessivo strapiombino ben ammanigliato poi piegare a dx e reperire un fessurino che porta alla base il muro rosso con evidente fessura dove si sosta su friends 30m V
L3 risalire il diedro a sx della sosta fino ad arrivare in cresta dove si sosta su cordoni su spuntoni V 30m
L4 proseguire in cresta per facili blocchi fino a raggiungere un evidente selletta sosta su spuntone 30m II
Discesa: dalla selletta attraversare in orizzontale direzione Vierge su terreno esposto fino a reperire un canalino che permette di abbassarsi in disarrampicata (II)di 7-8 metri . Raggiungere per sfaciumi la pietraia quindi puntare in direzione del sentiero di accesso.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Via aperta il 15/07/2018 da Bessone Piero e De Leo Sergio
Il nome del Pilastrino vuole ricodare l'amico Maurizio Giordano mentre la via è dedicata al figlio di Piero
spartacozzo
15.07.2018
2 anni fa

Condizioni

Link copiato