Argentera (Cima Sud e Nord) Traversata integrale dalla Madre di Dio alla Catena della Guide

Argentera (Cima Sud e Nord) Traversata integrale dalla Madre di Dio alla Catena della Guide

Dettagli
Dislivello (m)
1728
Quota partenza (m)
1500
Quota vetta/quota (m)
3297
Esposizione
Varie
Grado
D+

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugi Bozano e Remondino

Note
L' itinerario integrale include tutto il gruppo della Madre Di Dio fino al colletto Freshfield, la cresta Sigismondi all'Argentera, il Gelas di Lourousa, Corno Stella (che si sale per la via dello Spigolo Superiore, V+ max, 3 lunghezze) e infine tutta la Catena delle Guide per concludersi con la Cima Soufi.
Dislivello e sviluppo notevoli e non ben definiti.
Normalmente servono 2 gg. per compiere l'intera traversata, ma se si è ben allenati e motivati si può anche fare in giornata.
Ci sono buoni posti da bivacco in numerosi punti lungo il percorso.
Numerose sono le scappatoie in caso di stanchezza o maltempo, anche se non tutte sono così rapide. Valutare con attenzione.
Avvicinamento
Normalmente (per sentito dire) il senso del giro è antiorario, quindi conviene partire dal posteggio per il Rif. Bozano e salire per sentiero fino al grande ripiano oltre il bosco. Da qui imboccare sulla dx il sentiero dei Pastori (bolli gialli) che porta alla bassa della Madre di Dio e da li all'evidente colletto. Continuare per circa 500m. in direzione Remondino e in prossimità di una spalletta sormontata da pendio prativo, risalirlo e attaccare la cresta.

Dal Rif. Bozano c'è la traccia che porta alla bassa della Madre di Dio. In questo modo al rientro si arriva di nuovo al rifugio.
Si può anche partire dal rif. Remondino, ma poi ci si trova ad avere l'auto al Gias delle Mosche.
Descrizione

Vedere la relazione sulla nuova guida CORNO STELLA – G. Bergese – G. Ghibaudo

Materiale: dotazione alpinistica completa.
I punti di calata sono tutti attrezzati, però conviene portare qualche cordino da abbandono perchè non tutte le soste sono recenti.
Discesa: arrivati alla punta Soufi è consigliabile continuare per breve e facile cresta fino a quando sulla sx (faccia a valle) si trovano ometti che scendono per pendii e rocce fino a imboccare uno stretto canale (corde fisse) che conduce velocemente alla pietraia poco sopra al rif. Bozano.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Guida Corno Stella - Bergese,Ghibaudo
albertber , liviell
16/06/2019
2 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
9 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1390m 2.3Km

Valdieri

Stazione Meteo
Webcam 2388m 5.9Km

Rifugio Questa

Webcam
Stazione Meteo 2020m 7.7Km

Diga del Chiotas

Stazione Meteo
Link copiato