Altenberg (Cima) anello da Rimella

Altenberg (Cima) anello da Rimella

Dettagli
Dislivello (m)
1250
Quota partenza (m)
1333
Quota vetta/quota (m)
2394
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
EE/F
Sentiero tipo, n°, segnavia
547

Località di partenza Punti d'appoggio
Biv. Traglio al lago Capezzone

Avvicinamento
piazzetta della frazione Villa superiore (1333m) di Rimella
Note
nei vari siti consultati, Gulliver incluso, pare esserci disaccordo sulla denominazione della punta del Pizzo (2232m), elevazione della cresta che conduce all’Altenberg.
Descrizione

dalla piazzetta di Villa supere imboccare alle spalle il sentiero 547, che risale brevemente nel bosco per poi iniziare un lungo diagonale a mezza costa ascendente. Dopo circa 20 min lasciarlo nei pressi di una presa d’acqua per raggiungere in presa diretta la grossa croce posta a perpendicolo della costruzione (1709m).
Da qui seguire verso sx la cresta, che dirige verso NE (sentiero EE) finché si impenna decisamente (inizio di vasta area di placche rocciose).
Il sentiero aggira lungamente sulla dx (lato monte Capio) e spesso in forte pendenza il tratto roccioso per poi riprendere la cresta in prossimità della vetta (grossa croce). Taluni, compresa la carta IGC, individuano questa elegante vetta come Punta del Pizzo, senonché, virando da essa in direzione NO sempre per cresta verso l’Altenberg e dopo una facile breve discesa, si deve risalire pervenendo ad una bifida sommità un poco più elevata, tratto esposto attrezzato con catene, un chiodo per discesa, che reca un paletto con cartello giallo che indica “Punta del Pizzo”.
Boh! Si discende di nuovo facilmente fino alla Bocchetta delle Vacche (cartello quota 2224m, sicuramente errato, visto che il dislivello dalla forse Punta del Pizzo è ben più di 12m). Boh! Si prosegue discendendo lato lago Capezzone per circa 60/70m per aggirare anche espostamente un tratto roccioso ed esile della cresta. Riguadagnatala, si prosegue per l’evidente sentiero, che con sapienti zigzag risale la ripida parete SO dell’Altenberg ed in 15/20 min ne raggiunge la vetta, anch’essa leggermente bifida.
Per il rientro, riguadagnata la Bocchetta delle Vacche, si divalla lungamente e direttamente nella conca di Rimella per prati sassosi fino a raggiungere la malridotta Alpe Pianaronda (1763m), da cui si discende con lunghissimo diagonale discendente verso sx (SO) incontrando un bivio, quello di sx che mantiene quota è il sentiero 547 che riporta esattamente al punto di partenza, quello di destra porta invece in discesa all’Alpe Scarpiola, allargando l’anello e richiedendo una breve risalita verso la piazzetta di Villa superiore.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1: 50000 Monte Rosa Alagna e Macugnaga
pulici
16.11.2013
7 anni fa
24 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Panoramica 2421m 4.6Km

Cima di Capezzone

Link copiato