Aimonin (Torre di) Una notte a Tahiti

Aimonin (Torre di) Una notte a Tahiti

Dettagli
Altitudine (m)
1100
Dislivello avvicinamento (m)
150
Sviluppo arrampicata (m)
165
Esposizione
Sud
Grado massimo
6c
Difficoltà obbligatoria
6a+

Località di partenza Punti d'appoggio
Noasca

Avvicinamento
Valle dell'Orco, Noasca.
Note
Materiale utilizzato:
1 serie di friend camalot fino al 3.5
1 serie di nut black diamond (13 pezzi)
2 corde da 60m
12 rinvii
(1 staffa)
i 7 chiodi di via sono stati ribattuti
zappetta, sega, forbici da potare.

Gli spit vecchi sono stati tutti sostituiti con nuovi fix e
il quinto tiro qui riportato non è l'originale ma è comunque bello.
Descrizione

l’attacco è in un diedro aperto, muschioso ed erboso in linea retta sotto le piante dove c’è la prima sosta. non si fanno traversi.

L1: prevalentemente di fessura ben proteggibile con friend medio grandi 5b, passaggio su ginepro e arrivo su terrazza alberata soprastante con comoda sosta attrezzata a spit collegati e maillon.
L2: partenza in leggero strapiombo, fessura con chiodo e ben proteggibile con friend piccoli e nut. 6b+/6c
sosta vicino al ginepro 2 spit da collegare.
L3: partenza a sx, placca. 7a in libera
L4: 6a, bella fessura ben proteggibile con roba piccola, ai due chiodi vicini, passo di decisione a dx verso fessurina cieca parallela, proseguire nel diedro con buone possibilità di protezione, sosta vecchia lasciata alla fine del diedro…accanto 2 spit nuovi…da collegare.
L5: 6a salire sotto il tetto, discrete possibilità di protezione, traversare a dx spit…betulla, camalot n 2 e tanto sentimento per un traverso lasciato invariato…ma un po’ più pulito dal muschio…la spazzola in ferro per chi sale da 2 pesa poco e può dare qualche colpo qua e la…
sosta su piantone tutto a dx.

Con 1 doppia si arriva alla sosta della via del diedro e con altre due alla base della parete. La via semi abbandonata è stata resa ripercorribile con un notevole lavoro di pulizia…restituendo fessure e placche all’arrampicata…le soste tutte a spit sono rimaste nei luoghi originari…. Come quelli di via…l’unico spit nuovo è sull’ultimo tiro ma il vero traverso è rimasto da proteggere…

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Aperta nel 1984 da Caneparo e Mochino ripulita e riattrezzata da Giampiero e Sophya nel 2006.
Bibliografia:
Rock Paradise
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 2200m 7.2Km

Rifugio Pontese

Webcam 1600m 9.6Km

Ceresole Reale – lago

Webcam
Link copiato