dadda


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissimi i pendii della parte alta, ma in basso non c'è neve.Alla partenza da Busson pendii spelacchiati e ghiaccio sulla strada. Saliti per il sentiero ripido nel bosco che si sale abbastanza bene su poca farina e qualche tratto ripido di neve dura; oltre i 1600 la neve aumenta. Arrivati alla strada il fondo è battuto. Dal ponte del lago Nero bella traccia su 30- 40 cm di farina fino quando si arriva ai pendii finali con placche da vento dure, per salire meglio ho messo anche le lame.
In discesa siamo scesi per il canale N dove c'erano già le tracce di chi ci ha preceduto, pendii magnifici ripidi nella parte iniziale (neve sicura). Visto la scarsità di neve io e Daniela siamo scesi sulla strada, ma sotto i 1600 m ci sono molte placche di ghiaccio e pietre sulla strada, che in un tratto obbiamo fatto a piedi. Arrivati sopra Busson abbiamo preso tracce che tagliavano per i prati e siamo scesi abbastanza bene fino quasi a Busson.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Con il pericolo valanghe attuale e sapendo gli impianti di Melezet ancora fermi sembrava una scelta abbastanza logica.
I dubbi sulla quantità di neve in basso sono caduti arrivati sul posto; in basso almeno 20 cm con un fondo di neve compatta e farina in superfice in qualche punto leggermente crostosa, più in alto fino a 40 cm di neve polverosa, i pendii finali spelacchiati dal vento.
Naturalmente data la situazione molti sciatori presenti e quindi molte tracce; noi siamo scesi sulla pista di destra salendo cercando di evitare il battuto e le tracce, per questo siamo scesi in alto nel canale dei pali degli impianti abbastanza ripido e divertente e in basso abbiamo deviato a destra sulla pista snowbord non battuta e con poche tracce.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Faccio un commento a quanto detto da marioalbertino riguardo alla strada del Sommellier.
Questa strada è stata fatta dai locali di Bardonecchia per accedere al ghiacciaio del Sommellier per lo sci estivo, prima degli anni '60, epoca in cui il rispetto dell'ambiente era ancora una cosa ancora da venire. La lunga e bellissima valle di Rochemolles è stata deturpata da un'opera forse ardita, ma che è uno sfregio permanente all'ambiente fino all'estremo della valle.
La scopo originario non esiste più, quindi perchè gli enti locali dovrebbere spendere soldi per la manutenzione di una strada inutile, e che degrada l'ambiente ?
Avevo proposto qualche anno fa su "La Stampa" di chiudere la strada allo Scarfiotti e fare a quel punto un fosso che l'attraversa e aspettare che la natura compia il suo lavoro.
Sono ancora di questa opinione.
In quanto all'essere la strada più alta d'Europa, non vanta neppure questo inutile primato, in quanto esiste in Spagna una strada al Picacho de Veleta alta 3398 m., che è stata chiusa a 2550 per la tutela dell'ambiente.

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Fino alla diga
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
L'elemento più deludente della gita è il sigaro, noi abbiamo scelto perchè più innevato l'itinerario di destra nel vallone di Cossuna, ma il sigaro da questo lato appare misero e solo alla fine , diverso dalle foto fatte forse dall'altro percorso.
Noi ci siamo fermati su un dosso a quota 2760 un pò più a sud.
Discesa in complesso varia e soddisfacente con neve ben trasformata e portante fino a 2100 m. (partenza ore 12), poi sulla strada siamo scesi fino 1850 con qualche passaggio su terra.
Gita del CAI-Geat Torino con 13 persone.
Sciabilità :: ** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1400
A complemento di quanto detto da stelutis vorrei aggiungere ,avendo fatto la discesa molto più tardi, che tutte le zone che convergono verso la partenza (sotto i 2000 m) sono ormai tritate in modo incredibile e ci si salva sulla traccia di discesa principale, sopra zone percorribili ce ne sono ancora. Sconsigliata fino a nuove precipitazioni.
Cornice da attraversare per raggiungere la vetta.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1600
Solo io e Daniela sul Pitre in una giornata come oggi! mi è sembrato incredibile, ma è così, eppure il Pitre è un buon terreno per ottima farina.
Era presente una buona traccia fatta nei giorni scorsi da un numero limitato di persone.
La neve nella parte a Nord sotto la costa Zalet è ottima farina 30 cm, ma anche più sotto fino 1850 m nel bosco magnifici pendii con poche tracce, più in basso la neve è più umida ma meno fonda e quindi sciabile.
Potevano essere 4*, ma una si è persa nella parte bassa e per non essere arrivati in cima per l'ora tarda.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Fino a Thures senza problemi; strada ghiacciata fino all'ultima gragia
quota neve m :: 1400
Il punteggio è dovuto al tratto tra 2000 e 2350 m dove nei bei canali ripidi è presente uno stato di 5- 10 cm di neve polverosa su fondo duro in complesso senza troppe tracce (****), nella parte alta quasi ovunque croste portanti gelate dure, dopo le grange preferito scendere per la pista da fondo dura ma regolare (**). Messo i coltelli nella parte superiore con parecchi problemi a rimettere gli sci (attacchi Dinafit), se non ci si fida mettere i coltelli per tempo.
Da Rouilles proseguito su pista di fondo fino a Busson, discesa su fondo duro con risalita.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1400
Discesa nella parte superiore con 5-10 cm di farina su crosta in complesso portante, limitata sopprattutto dalla scarsa visibilità; dal ponte del lago Nero per la strada in buone condizioni di fondo, ma non particolarmente divertente. Rinunciato ad uscire sui prati nella parte bassa per crosta non portante o farina su fondo ghiacciato.
Ringrazio e ricambio i saluti a Bubbolotti e saluto il magistrato rivisto mentre scendeva dal colle, mio compagno al corso SUCAI 1967-68
Sciabilità :: * / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1400
Seguito in salita il sentiero, su una crosta di prima categoria con uno strato di ghiaccio superficiale 5 mm, che si rompeva, con strato sottostante di farina umida, salendo la crosta si ammorbidiva, ma la neve sottostante era più marcia. Arrivati fino al lago Nero e visto che le condizioni non miglioravano con vento e nuvole minacciose siamo scesi, sulla strada con fondo battuto ma irregolare, che in basso era ghiacciato (sci rumurosi).
Le buone condizioni della neve di 5 giorni fa sono un ricordo.
Incontrato un compagno del primo anno del corso di scialpinismo all SUCAI (43 anni fa) che saluto.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1400
Seguita fino a Chesal la pista di destra, all'inizio poca neve 5-10 cm di fresca sul fondo gelato e solchi di canali, che attraversano la pista, oltre Chesal pista battuta coperta da 10 a 40 cm di neve fresca.
Una traccia era presente fino oltre Chesal, poi probabilmente hanno deviato sul Seba, quindi solo con Daniela.
In complesso discesa divertente se si evita il battuto di fondo irregolare, anche la neve fresca sotto Chesal è divertente tenendo però presente che in basso qualche raschiata è inevitabile.
All'inzio della discesa (13 ) il tempo è migliorato con un po' di sole e panorama.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Fournier (Cima) da Bousson (26/12/11)
    Selletta (la) da Melezet (18/12/11)
    Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per il Passo Settentrionale dei Fourneaux (21/08/11)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (10/04/11)
    Genevris (Monte) da Sauze d'Oulx (06/03/11)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (06/02/11)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (16/01/11)
    Begino (Colle) da Bousson (19/12/10)
    Capanna Mautino (Rifugio) al Lago Nero da Bousson (07/12/10)
    Selletta (la) da Melezet (28/11/10)
    Gimont (Mont) o Grand Charvia da Claviere per la val Gimont (02/05/10)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (18/04/10)
    Ciarm del Prete da Tornetti (10/04/10)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (07/03/10)
    Cravera (Costa) da Cortavetto (28/02/10)
    Vert (Cima le), Roc La Luna da Claviere (07/02/10)
    Blave (Cima della) q. 2388 a Sud-Est da Bardonecchia (01/01/10)
    Coin (Testa del) dal Ponte d'Almiane (11/05/08)
    Lac Blanc (Pic du) Anello da Nevache per il Refuge du Ricou (06/04/08)
    Prato di Fiera (Punta) dalla Fontana della Batteria (24/01/08)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (13/01/08)
    Fournier (Cima) da Bousson (26/12/07)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia (23/12/07)
    Blave (Cima della) da Grange la Rho (20/12/07)
    Blave (Cima della) da Grange la Rho (18/12/07)
    Beaulard quota 2100 m da Beaulard (16/12/07)
    Melmise (Punta) da Bardonecchia (13/12/07)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (09/12/07)
    Bosco (Cima del) da Thures (06/12/07)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (28/11/07)
    Buffettes (Pointe des) da Pont de la Neige (17/06/07)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (22/04/07)
    Lauzette (Col de Aiguillette de) da le Pont de l'Alpe (01/04/07)
    Seba (Cresta) da Melezet (25/03/07)
    Portes (Col des) da le Laus (18/03/07)
    Echaillon (Crète de l') da Nevache (17/02/07)
    Raisin (Col du) da Nèvache (21/01/07)
    Bosco (Cima del) da Rollières (04/01/07)
    Lauses Noires (Pointe) da Averole (04/06/06)
    Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane (05/05/06)
    Grande Casse (Col de la) da Felix Fauvre (01/05/06)
    Chasseforet (Dome de) dal Pont de Chatelard (30/04/06)
    Chasseforet (Dome de) da Pralognan (30/04/06)
    Echaillon (Crète de l') da Nevache (18/04/06)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (03/04/06)
    Meja (Rocca la) colletto 2536 m da Preit, giro (26/03/06)
    Fournier (Cima) da Bousson (19/03/06)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (05/03/06)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia (02/03/06)
    Ciarmetta (Monte) sella Est da Lausetto (12/02/06)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (29/01/06)
    Fournier (Cima) da Bousson (08/01/06)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (27/12/05)
    Grum (Monte) da San Giacomo (23/12/05)
    Baude (Crete de) da Nevache (18/12/05)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (08/12/05)
    Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale (12/06/05)
    Gran Queyron dalla Valle Argentera (29/05/05)
    Terra Nera (Monte) da Rhuilles (22/05/05)
    Clot des Cavales (Col) da Villar d'Arene (15/05/05)
    Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane (08/05/05)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (01/05/05)
    Selletta (la) da Melezet (17/04/05)
    Dormillouse (Cima) da Thures (10/04/05)
    Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane (06/04/05)
    Dormillouse (Cima) da Thures (28/03/05)
    Vallon (Col du) o Colle del Vallone dalla Valle Stretta (16/03/05)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (27/02/05)
    Fournier (Cima) da Bousson (30/01/05)
    Gorfi (Monte) da San Giacomo (23/01/05)
    Gross Muttenhorn da Muttbach (13/06/04)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (02/05/04)
    Chaberton (Monte) da Montgenèvre (25/04/04)
    Pierre Muret (Tete) da Rochemolles (18/04/04)
    Dormillouse (Cima) da Thures (12/04/04)
    Grifone (Punta di) da Grange (17/03/04)
    Nera (Rocca) da Crissolo (14/03/04)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (07/03/04)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia (03/03/04)
    Corbioun (Monte) da Bousson (29/02/04)
    Valanza (Bric di) q. 1975 dal Parco Montano (12/02/04)
    Briccas o Trucchet da Brich (05/02/04)
    Fournier (Cima) da Bousson (01/02/04)
    Lion (Monte) da Fondo (28/01/04)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (18/01/04)
    Melmise (Punta) da Bardonecchia (05/01/04)
    Seru (Col des) dalla Valle Stretta (26/12/03)
    Genevris (Monte) da Pragelato (21/12/03)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (11/12/03)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (06/12/03)
    Bosco (Cima del) da Thures (29/11/03)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (15/11/03)
    Rasis (Col) quota 2736 m da Nevache (05/11/03)
    Cevedale (Monte) e Palon della Mare dall'Albergo dei Forni, giro per i rifugio Casati e Branca (04/05/03)
    Nera (Punta) da Grange della Rho (25/04/03)
    Rasis (Col) quota 2736 m da Nevache (21/04/03)
    Bodoira (Monte) da Preit (14/04/03)
    Dormillouse (Cima) da Thures (11/04/03)
    Lac Blanc (Pic du) Anello da Nevache per il Refuge du Ricou (06/04/03)
    Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge dalla Valle Stretta (26/03/03)
    Ratissieres (Pointe de) da Valloire (16/03/03)
    Estelletta (Monte) da Ponte Maira (09/02/03)
    Corbioun (Monte) da Bousson (02/02/03)
    Gorfi (Monte) da San Giacomo (19/01/03)
    Creusa Orientale (Monte) da Limonetto (15/01/03)
    Mulattiera (Punta della) da Pian del Colle (24/12/02)
    Grum (Monte) da San Giacomo (22/12/02)