Lion (Monte) da Fondo

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta

neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta

note su accesso stradale :: strada degli impianti ghiacciata

quota neve m :: 1000
Partiti da Torino in 6 con lo spauracchio del meteo incerto (gli sciatori hanno preferito una meta più blasonata in Valle d’Aosta) siamo arrivati in Val Chiusella che si presentava già innevata alla partenza e immersa nella nebbia. Dopo i preparativi di rito, ci siamo incamminati sulla lunga (e noiosa, soprattutto al ritorno….) strada che conduce alle pendici della nostra montagna. Alla base della dorsale che si deve risalire per giungere in cima, a circa 1.500 metri , ecco la sorpresa…la nebbia si dirada ed ecco apparire un bel sole che ci scalda e ci motiva per l’ultimo strappo finale. Giungiamo sulla cima che rappresenta un ottimo pulpito sulla pianura completamente ricoperta da un mare di nuvole a perdita d’occhio.
L'itinerario si presenta tracciato e di neve ce n'è in abbondanza, più di un metro in punta! Neve farinosa che fa godere anche noi ciaspolari in discesa....per il resto nulla di particolare da segnalare.
Bellissima gita per le racchette! Il Monte Lion (o “Laion” come lo chiamerebbero gli anglosassoni) si è rivelata un’ottima scelta per la prima gita della GEAT - Sottosez. CAI Torino nel 2010.

Gita caricata il 19/01/10

Le foto

Splendidi colori salendo al Lion
Il confine tra due mondi......
Mare di nubi sulla punta. In lontananza il Monviso.
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: bosco fitto
difficoltà: MR :: [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Est
quota partenza (m): 1150
quota vetta/quota massima (m): 2009
dislivello totale (m): 850