Làtemar (Cimon del) Ferrata dei Campanili

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Lasciata l'auto presso lo stadio del salto a Predazzo. Salito con gli impianti fino al passo Feudo. Da lì 1 h circa per raggiungere il rifugio Torre di Pisa. Poi lungo traverso attraverso la Morena del Latemar fino alla forcella dei camosci punto di inizio della via ferrata. Più che una ferrata si tratta di un sentiero attrezzato con alcuni passaggi tecnici in corrispondenza delle tre forcelle (bellissime!) che si incontrano lungo il percorso e nel tratto terminale in discesa verso il bivacco Rigatti. Con un po' di esperienza penso si possa percorrere senza imbrago. Ritorno per il sentiero 18.
Peccato per la segnaletica vecchia e insufficiente. Panorama eccezionale sul Catinaccio e Sassolungo a nord e Lagorai a sud

Gita caricata il 05/07/19

Le foto

Bivacco Rigatti
Il sentiero in parte attrezzato
Una delle forcelle
L'attacco della via ferrata
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: PD ::
esposizione prevalente: Sud-Est
quota base ferrata (m): 2620
dislivello avvicinamento (m): 600

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale